Remax Intemporal II
IMAGE-3 IMAGE-2 IMAGE-5 IMAGE-4 IMAGE-6 IMAGE-7 IMAGE-1

lunedì 18 agosto 2014

~ Europei d’atletica di Zurigo.


foto wikipedia

Europei nel nome di Francia e UK. Ampi spazi di crescita per l’Italia .

La “convention” europea di atletica in Svizzera si è conclusa nel nome di Francia e Inghilterra che chiudono entrambe con 23 medaglie totali. Sebbene quelle britanniche siano più "dorate". Italia comunque tra le prime 10.

Ecco il medagliere:

1. Gran Bretagna    12 ori, 5 argenti, 6 bronzi, 23 totali
2. Francia                 9 ori, 8 argenti, 6 bronzi, 23 totali
3. Germania             4 ori, 1 argenti, 3 bronzi, 9 totali
4. Russia                  3 ori, 6 argenti, 13 bronzi, 22 totali
5. Olanda                  3 ori, 2 argenti, 1 bronzi, 6 totali
6. Polonia                 2 ori, 5 argenti, 5 bronzi, 12 totali
7. Ucraina                 2 ori, 5 argenti, 1 bronzi, 8 totali
8. Spagna                 2 ori, 1 argenti, 3 bronzi, 6 totali
9. ITALIA                  2 ori, 1 argenti, 0 bronzi, 3 totali
10. Bielorussia        2 ori, 0 argenti, 0 bronzi, 2 totali

E' il mezzofondista Farah a sigillare il medagliere inglese vincendo prima nei 10mila e ripetendosi poi nei 5mila.
Nel salto in alto sebbene le condizioni climatiche non hanno permesso di andare oltre i 2 e 35 gli atleti ucraini hanno dimostrato sviluppi tecnici importanti vincendo oro e argento. Nel salto triplo vince il francese Compaorè dimostrando grande potenza e ottima tecnica, l’italiano Di Donato è solo settimo.

il triplista di Donato. Foto repubblica.it


Il lancio del martello ha offerto una gara appassionante grazie alle prestazioni dell’atleta polacca che per poco non fa il record del mondo. Interessanti anche le prestazioni nel lancio del disco e del giavellotto dove comunque la tradizione importante è quella nord-europea. Nelle gare di velocità l’olandese Schippers è straripante e nei 100 e 200 donne è la più veloce. Tra i maschi il britannico Gemili vince da solo i 200 piani; il francese Le Maitre è secondo, bene l’italiano Marani.

L'oro di Meucci. foto: fotosportnotizie.it













La competizione europea dell’Italia si conclude con due medaglie d’oro dalla maratona. Una grazie alla siciliana vice campionessa iridata Straneo, l’altra è di Meucci nella terza maratona della sua carriera.
Inaspettato il quarto posto nella staffetta 4x100 femminile, in cui comunque le italiane non avevano brillato singolarmente. Un’altra medaglia d’oro inoltre è stata portata a casa dalla italo - cubana Grenot nei 400 metri piani.

la Grenot. Foto repubblica.it


La squadra italiana d’atletica sta crescendo e si vedono molti giovani interessanti. "Però per impensierire le grandi e sperare in qualche medaglia a livello internazionale  bisogna ancora lavorare. C’è comunque spazio per l’ottimismo". Questa le ultime parole dei commentatori di RaiSport ieri in conclusione dell'evento.

di Foto Sport & Notizie (fotosportnotizie@gmail.com)

Salva

Reazioni:

0 commenti:

Posta un commento