Remax Intemporal II
IMAGE-3 IMAGE-2 IMAGE-5 IMAGE-4 IMAGE-6 IMAGE-7 IMAGE-1

lunedì 22 dicembre 2014

Sport. Calcio. Riceve una tegola in testa; muore!

fotosportnotizie.com

E’ questa la versione ufficiale delle autorità algerine riguardo l’omicidio di Albert Ebossè, fù giocatore dell ‘ Algeri.

La tegola sarebbe stata lanciata dagli spettatori infuriati per la sconfitta interna che stava subendo il Kabylie durante la gara contro l’ Usm Algeri. Ebossè in quella occasione era andato anche a segno e stava dando un generoso apporto per la vittoria finale. Peraltro tra i berberi della Cabilia e gli algerini della capitale non corre proprio buon sangue. Le autorità lo sapevano e avevano predisposto le adeguate misure di Pubblica Sicurezza.

Secondo il dottor Andrè Moune una tegola non sarebbe sufficiente però, per spiegare l’infossamento cranico, le altre fratture, le ferite e la lussazione alla spalla. E’ questo infatti quanto risulta dall’ autopsia esuguita in Camerun, da cui si deduce che la tegola non è la ragione ultima del decesso. Dello stesso avviso è anche la famiglia stessa del giocatore camerunense Albert Ebossè. 

Secondo la tesi più credibile Albert si sarebbe lussato la spalla nel tentativo di liberarsi, forse dopo una coltellata; prima di ricevere il colpo fatale alla testa infertogli con un bastone. Gli assassini avrebbero beneficiato dell’omerta dei presenti e del libero accesso agli spogliatoi. Sulla stessa posizione Bell, leggendario portiere camerunense. Secondo il quale il maggior indiziato sarebbe il Presidente stesso del Kabyria. Per questo fatto la società del Sig. Hannachi subirà, in ogni caso, la squalifica dalle coppe africane per due anni. Peraltro in relazione alle dinamiche dell’omicidio, inizialmente questi avrebbe parlato di infarto, poi viste le circostanze ha modificato la versione dei fatti dicendo che, trattasi di caduta accidentale. (Gazzetta.it)



di Foto Sport & Notizie (fotosportnotizie@gmail.com)

Reazioni:

0 commenti:

Posta un commento