Remax Intemporal II
IMAGE-3 IMAGE-2 IMAGE-5 IMAGE-4 IMAGE-6 IMAGE-7 IMAGE-1

sabato 17 gennaio 2015

Società. Calcio. "Port Said" 3 anni dopo | Foto Sport Notizie


foto: english.alarabiya.net

Si giocherà il 1° febbraio prossimo la stessa sfida che a Port Said nel 2012, esattamente 3 anni fa, si trasformò in una sanguinosa strage.

Furono infatti 72 le vittime in quell’occasione, quando al triplice fischio migliaia di persone invasero il campo di Port Said dirigendosi verso la curva degli ospiti cairoti che avevano vinto per 3 a 1. Tra la folla erano infiltrati sicari muniti di spranghe, coltelli, spade e catene. La Polizia e le forze dell’ordine non sono certamente esenti da responsabilità, come succede di solito in queste occasioni.

La Primavera Araba in quel momento era in atto e fino al “golpe” dell’anno
foto: deportes.tera.cl
successivo, Port Said è stato con certezza l’evento più sanguinoso. Nel gennaio del 2013 dopo sommaria sentenza vennero condannati a morte 21 tifosi dell’ Al Masry. Tale processo generò ulteriori scontri armati. A dir il vero una vera Guerra Civile, che durò un mese e mezzo e costò la vita ad ulteriori 50 persone(totale 72+50 morti). Il processo tutt’ora in corso si è trasformato in un rompicapo di difficile soluzione.
Infatti rivedere le condanne o non confermarle provocherebbe comunque situazioni di difficile gestione, seppur di matrice opposta.
 

Tornando al calcio giocato, e quindi alla gara che si dovrà disputare fra qualche settimana, la preoccupazione per l’ordine pubblico è assolutamente sentita. E il sospetto di vendetta in capo al vecchio regime è forte, visto il ruolo attivo ricoperto dagli ultrà dell’ Al Ahly all’interno della rivoluzione. ( Gazzetta.it )


di Foto Sport & Notizie (izerbesi@yahoo.it)

Reazioni:

0 commenti:

Posta un commento