Remax Intemporal II
IMAGE-3 IMAGE-2 IMAGE-5 IMAGE-4 IMAGE-6 IMAGE-7 IMAGE-1

domenica 18 gennaio 2015

Società . Sanità privata o Usl, Asl, Ama, Asr? | Foto Sport Notizie

fotosportnotizie.com

Scusate sono stato un po’ criptico con tutte queste sigle. Ripongo la domanda: per la vostra salute preferite la sanità privata o il servizio pubblico nazionale?

Certo destreggiarsi in questa infinità di sigle è un’avventura, soprattutto se scegliete la sanità pubblica. Ovvero Asl, Usl, Asr e così via. La risposta potrebbe essere semplice. Ma se da una parte pago e dall’altra è gratis che domanda è?

Giusta obiezione. Però da una parte l’organizzazione è quella di un’azienda in cui il cliente è la propria risorsa. E il servizio deve essere assolutamente di qualità altrimenti la struttura chiude.
Nell’altro caso non è così semplice. Ma se ne avete usufruito o se lo conoscete nemmeno è tanto difficile. Perché quello è il mondo dei sindacati. E la gestione del pubblico diventa velocemente affare privato.

 
E i soldi state sereni che non li avete risparmiati. Magari vi entrano dentro casa e vi danno un calcio nel sedere. Tanto per fare un esempio, ma i casi possono essere davvero tanti. Soprattutto perché quando parliamo di welfare l’ Italia non è certo la Svezia e nemmeno l’Olanda. E quindi se scegliete Asl, Usl e Asr vi dovrete fare carico anche delle varie sigle sindacali, Cobas, Uirc, Baroni, Professori, Conti, ecc. Per rendervi conto di questa associazione basta andare al Centro Commerciale I Granai di Roma, dove affianco allo “store” dell’ Asr c'è lo sportello dell’ Asl.
E allora vi dico che, anche se non conosco a fondo la sanità privata e le disuguaglianze che si possano creare. Se i servizi valgono il prezzo, li pago.


di Foto Sport & Notizie (fotosportnotizie@gmail.com)

Reazioni:

1 commenti:

Posta un commento