Remax Intemporal II
IMAGE-3 IMAGE-2 IMAGE-5 IMAGE-4 IMAGE-6 IMAGE-7 IMAGE-1

mercoledì 24 giugno 2015

Calcio.40 non sentirli:Tommasi,Rivaldo,Muller | Foto Sport Notizie


Anche Tommasi si aggiunge alla schiera di giocatori che dopo anni di "stop" dall'attività agonistica tornano sul rettangolo di giuoco. 40 anni e non sentirli.

Tommasi ex giocatore di Roma e Verona e negli anni passati Presidente dell’ Associazione Italiana Calciatori, dal prossimo anno tornerà sui campi di gioco. La società sportiva di San Marino, La Fiorita ha deciso di ingaggiarlo. “Ho accettato subito” – dice Tommasi. “Qualche settimana fa ho incontrato Andy Selva, Presidente del Sindacato Calciatori di San Marino, che conoscevo dai tempi del Verona. Parlavamo di politica sportiva, a un certo punto mi ha fatto una battuta: 'Perché non vieni con noi in Europa League?'. Io ci ho riflettuto e ho detto sì. Venerdì giocherò un’amichevole a San Marino, poi mi allenerò a casa aumentando i carichi. I dubbi sono legati alla tenuta fisica per 90 minuti. Per la verità al Sant’Anna(in seconda categoria in passato) ho giocato di più come centrale di difesa, per necessità. Con La Fiorita tornerò a centrocampo. Spero di non essere un peso per la squadra

Il giocatore italiano non è il primo a tornare in campo. Simile al suo caso italiano c’è quello dell’ex Pallone d’oro Rivaldo, infatti. Che tornerà a giocare nella Serie B brasiliana. Nella squadra del Mogi Mirim dove ricopre anche la carica di Presidente. "Dopo molte riflessioni e una analisi dei pro e dei contro, ho deciso di unirmi alla squadra - ha annunciato sul suo profilo Facebook l'ex giocatore di Barcellona e Milan -. Questo non vuole necessariamente dire che giocherò. Sono lontano dal campo da diverso tempo, ho smesso 15 mesi fa. Il ginocchio va bene, magari in qualche incontro posso dare una mano. Deciderò dopo aver ripreso gli allenamenti". 

Infine a febbraio scorso c’era stato anche l’annuncio sul quotidiano brasiliano Lance di un ex storico di Torino e Perugia. Muller a 49 ha deciso il ritorno al campo. Dopo aver fatto il predicatore della Chiesa evangelica e il commentatore televisivo oltre al dirigente di vari club di calcio. A Torino lo ricorderanno per le numerose notti brave e per le intemperanze. In seguito però è tornato in Brasile, dicono, e ha “messo la testa a posto”.(calcionews24.com, repubblica.it,calcioworld.com)

di Foto Sport & Notizie (izerbesi@yahoo.it)

Reazioni:

0 commenti:

Posta un commento