Remax Intemporal II
IMAGE-3 IMAGE-2 IMAGE-5 IMAGE-4 IMAGE-6 IMAGE-7 IMAGE-1

domenica 14 giugno 2015

Media. #smwrme. “To be or not to be Native” | Foto Sport Notizie


 






























Si è svolta nella settimana scorsa la “kermesse” dedicata al mondo del web-marketing come al solito in contemporanea con altre “location” internazionali. La sessione di Roma è stata ospitata a Villa Borghese nella “Casa del Cinema”. Di grande interesse, ovviamente, il tema della pubblicità. Sia essa tradizionale o meno.

Infatti uno dei temi più trattati nella Social Media Week di giugno 2015 è stato sicuramente quello del “Native Advertising”. Certamente un argomento che suscita interessi controversi sia negli operatori del settore propriamente detti che in quelli marginali. Pubblicità contestuale all’interno dei contenuti, o messaggio tradizionale, allora, che interrompa il flusso?

Molti i “Panel” che hanno trattato, anche in modo indiretto, il problema della pubblicità “native”. La tendenza del settore - il dibattito è aperto – non è certo quella del c.d. “Interrupt Marketing”. Dove inserzionisti pagano per essere presenti in un determinato contesto, con contenuti di tipo diverso da quelli del flusso contenutistico.

Tema assolutamente di non facile soluzione, perché messaggi pubblicitari/informativi - come si preferisce – sono ovunque. Dunque ecco uno stralcio registrato in un’ intervento della Social Media Week.

Di cosa si tratta, secondo voi qui di “Native” o di “interruzione” tradizionale?




di Foto Sport & Notizie (izerbesi@yahoo.it)

Reazioni:

0 commenti:

Posta un commento