Remax Intemporal II
IMAGE-3 IMAGE-2 IMAGE-5 IMAGE-4 IMAGE-6 IMAGE-7 IMAGE-1

martedì 28 luglio 2015

Calcio. Lotito:”Lazio e Salernitana per vincere” | Foto Sport Notizie


Sentito dal quotidiano ‘La Città’ il Presidente di Lazio e Salernitana parla del rapporto di collaborazione fra le due società. Che può rappresentare a ragione il valore aggiunto su cui costruire qualcosa di importante.

Ripercorrendo la sua avventura alla guida della Salernitana il presidente Lotito esprime la volontà di dare alla città campana grandi soddisfazioni. Essendo alla guida di entrambe le società è ovvio che i trasferimenti sono più facili e certamente meno onerosi. Non è però assolutamente scontato che dalla Lazio i giocatori passino alla Salernitana. In altri termini se chi dirige tecnicamente la squadra, quindi tecnico e staff, così come il direttore sportivo chiedono un giocatore è chiaro che si preferisce una soluzione di questo tipo.

Con mio cognato Marco Mezzaroma abbiamo fatto ripartire il motore del calcio cittadino – ha esordito Claudio LotitoNon c’era il cavalluccio. Oggi, invece, la Salernitana ha ritrovato l’identità, la passione, la serie B. Abbiamo scalato categorie, abbiamo riportato la Salernitana nella sua casa. Per i prossimi anni puntiamo a dare alla società un’organizzazione societaria consona, un impegno grande per arrivare in A, ma passo dopo passo. Oggi le parole d’ordine sono consolidamento e rafforzamento in B”.

Il binomio con la Lazio e il prestito di tanti giovani biancocelesti potrebbe far fare il salto di qualità definitivo alla società amaranto, soprattutto se dovessero arrivare anche Perea e Vinicius: “Indubbiamente sono ottimi giocatori tutti e due: Perea ha fatto un bel gruzzolo di gol pure in Europa League, Vinicius è stato nel giro delle nazionali, anche se giovanili, ma è di quelli che potrebbero fare al caso. Comunque ce lo deve dire l’allenatore, deve partire da lui. Il rapporto Lazio - Salernitana, potenzialmente sinergico, non dovrà suonare come automatismo forzato. Se Torrente chiede, noi ci siamo. Altrimenti si va oltre, perché è un fatto di rispetto. Esempio: Filippini doveva andare alla Pro Vercelli e l’ho bloccato io. Altro esempio: Crecco è giovane di valore, richiesto da tutti. Ma se devo darlo a qualcuno, in prestito secco, permettete che in pole ci sia la Salernitana?“(lazionews.eu)

di Foto Sport & Notizie (izerbesi@yahoo.it)

Reazioni:

0 commenti:

Posta un commento