Remax Intemporal II
IMAGE-3 IMAGE-2 IMAGE-5 IMAGE-4 IMAGE-6 IMAGE-7 IMAGE-1

domenica 19 luglio 2015

Società. Rai. Concorso giornalisti, tanti dubbi | Foto Sport Notizie


Concorso secondo molti giornalisti falsato e organizzato in modo da far desistere i partecipanti. Pronta una ‘class action’ contro la Rai.

Il concorso Rai continua a far parlare di sé nonostante siano passate più di due settimane dalla preselezione di Bastia Umbra e già siano iniziate le prove successive. Secondo ‘Affatitaliani.it’ diversi professionisti sono da giorni al lavoro per preparare un procedimento da discutere in tribunale con “Mamma Rai”.

Per il giornale online i giornalisti “umiliati dalle date, costretti a viaggiare per raggiungere la centralità di Bastia Umbra” stanno preparando una class action per invalidare la selezione. L’obiettivo dell’esposto che nei prossimi giorni verrà recapitato al Procuratore Capo di Perugia è di far saltare un concorso che sta sollevando più di qualche dubbio.

A partire dalla data, per finire con la scelta dell’Umbria, in aggiunta a quiz giudicati “inadeguati” alle conoscenze che dovrebbe avere un giornalista, e vicini all’assurdo. Non è piaciuto il test incentrato su improbabili “archi a sesto acuto”, “cariatidi” e domande su chi fosse il vincitore delle politiche in India e Turchia con l’aggiunta dei partiti turchi. Per non parlare di Quintino Sella e del suo pareggio di bilancio. “Come è possibile – scrivono i ricorrenti capitanati da Massimiliano Cannalire, di Radio Cusano Campusin un concorso Rai non porre una domanda sulla Storia delle Televisione e Radio di Stato? E Come è possibile inserire la domanda su un unico cantautore, Guccini, che di certo non è il più popolare?”. I temi su cui i giornalisti (una trentina in tutto per il momento) attaccano la Rai sono relativi alle procedure, le date cambiate all’ultimo, la logistica, graduatorie e liste degli ammessi. (Adginforma.it)

di Foto Sport & Notizie (izerbesi@yahoo.it)

Reazioni:

0 commenti:

Posta un commento