Remax Intemporal II
IMAGE-3 IMAGE-2 IMAGE-5 IMAGE-4 IMAGE-6 IMAGE-7 IMAGE-1

venerdì 14 agosto 2015

Società. Calcio. Piede mozzato nell'Aniene | Foto Sport Notizie


La squadra mobile sta indagando. Sull’arto sinistro tatuaggi ultras. Si cerca nel mondo della tifoseria. C’è anche l’ipotesi Rom.

E’ stato un pescatore alle 17 di martedì a chiamare immediatamente la Polizia. Dopo aver visto l’arto galleggiare impigliato tra i rovi, sulla riva del fiume Aniene vicino alla foce; nei pressi della Tangenziale direzione Olimpico. Un luogo molto degradato, dove regna l’immondizia, ci sono latrine, accampamenti di Rom e sfasciacarrozze.

L’ipotesi più probabile è che l’uomo (che alcune indiscrezioni dicono di origini cucasiche) sia stato ucciso e fatto a pezzi – come riporta il ’Messaggero’. Il piede era nell’acqua da qualche giorno e meno di una settimana. Ben conservato, tanto da rendere visibili alcuni tatuaggi sull’arto reciso di netto all’altezza della caviglia. Una scritta:”Oggi è un bel giorno per morire”, e un pupazzetto icona del mondo ultrà: Mister Erik. Negli anni passati simbolo di un gruppo della tifoseria organizzata della Lazio denominato “Irriducibili”. E discioltosi da qualche anno.

Gli inquirenti stanno per questo cercando all’interno della criminalità organizzata, del mondo ultrà e di quello dei zingari. Nella giornata di oggi peraltro per coincidenza è venuta anche agli onori della cronaca la notizia che Mauri, l’ex capitano della Lazio non subirà altri processi per il filone “Calcioscommesse” per cui è stato scagionato. Screditando così le dichiarazioni e le accuse del c.d. ‘zingaro’ che lo aveva inchiodato e costretto a presentarsi davanti al tribunale. E anche a pagare un periodo significatico di detenzione.

di Foto Sport & Notizie (izerbesi@yahoo.it)

Reazioni:

0 commenti:

Posta un commento