Remax Intemporal II
IMAGE-3 IMAGE-2 IMAGE-5 IMAGE-4 IMAGE-6 IMAGE-7 IMAGE-1

mercoledì 16 settembre 2015

Calcio. Lazio. Largo ai giovani col Dnipro | Foto Sport Notizie



La Lazio pronta per imbarcarsi direzione Ucraina dove domani sfiderà il Dnipro per la prima gara della fase a gironi di Europa League. Oggi allenamento alle ore 10:00 e poi partenza alla volta di Dniprovoetsky.

Battuta l’Udinese, ora tocca al Dnipro. Giovedì, alle 21.05, la Lazio andrà in Ucraina per la prima gara di Europa League. L’occasione giusta per il turnover e dare spazio ai giovani e a chi finora ha trovato meno spazio. Come si legge sul ‘Corriere dello Sport’, Pioli pensa comunque allo stesso schema tattico: il 4-2-3-1. Che alle 18:15 dalla Dnipro Arena parlerà in conferenza stampa per presentare l’incontro.

Continua dunque il lavoro del gruppo di Pioli a Formello. Penultimo allenamento tra le mura amiche prima della partenza per Dnipropetrovsk, dove giovedì, alle 21.05, la Lazio farà il suo esordio stagionale in Europa League. Ad attenderla il Dnipro finalista nella passata edizione della competizione europea. Una sfida stimolante da approcciare con la serenità ritrovata grazie alla vittoria con l’Udinese. Il tecnico laziale dovrà gestire al meglio le forze dei suoi, fino al 4 ottobre la Lazio sarà chiamata a scendere in campo ogni tre giorni tra gli impegni di campionato e coppa e Pioli dovrà sfruttare tutto il potenziale della sua rosa.

La sessione mattutina di ieri ha consegnato qualche indicazione in merito. Sulla destra in difesa potrebbe tornare da subito Konko. Per la zona centrale della retroguardia non ci sono alternative per Pioli: vista la squalifica di Mauricio, saranno Hoedt e Gentiletti a fare coppia davanti a Berisha. Sulla sinistra Radu è pronto a fare gli straordinari. A centrocampo Onazi affiancherà Parolo, anche in Europa sarà chiamato a fare il suo. Sulle corsie esterne della trequarti largo ad Anderson e Kishna, per il ruolo di trequartista centrale è ballottaggio tra Morrison e Milinkovic che potrebbe anche iniziare come interno davanti alla difesa. In avanti Matri dovrebbe partire titolare anche perché necessità di acquisire ritmo-gara, ed eventualmente lasciare il testimone a Keita a gara in corso o viceversa, ma non è escluso che lo spagnolo possa essere utilizzato sulla corsia. Scelte che comunque andranno fatte anche in ottica della trasferta di campionato a Napoli domenica prossima, in cui la Lazio deve dare continuità alle proprie prestazioni anche lontano dalle mura amiche. (laziopress.it)

di Foto Sport & Notizie (izerbesi@yahoo.it)

Reazioni:

0 commenti:

Posta un commento