Remax Intemporal II
IMAGE-3 IMAGE-2 IMAGE-5 IMAGE-4 IMAGE-6 IMAGE-7 IMAGE-1

venerdì 4 settembre 2015

Calcio. Lazio. Pioli alza i ritmi per i suoi | Foto Sport Notizie

foto: laziochannell.it
Ieri partita amichevole contro il Trastevere, formazione neopromossa in Serie D. In questi giorni il tecnico Pioli sta notevolmente incrementando l’intensità delle sedute di allenamento.

E’ finita 6 a 0 la gara contro la formazione granata del Trastevere. Il tecnico della Lazio ha schierato inizialmente la coppia d’attacco Matri e Keita assistiti inizialmente da Mauri poi da Morrison sulla trequarti. Una rosa peraltro decimata dalle partenze degli 11 nazionali e dei 4 ‘lungodegenti’. Gara di allenamento che ha comunque permesso a Pioli di fare esperimenti tattici. In particolare ha provato il 4-3-1-2. Su cui ovviamente vanno fatti i ragionamenti del caso. Un modulo che andrà usato quando si vuole rinforzare l’asse centrale. Rinunciando al grande potenziale offensivo dei biancocelesti sulle corsie laterali.

La partita è stato anche un modo per scaricare il grande carico di lavoro che lo staff atletico sta proponendo per sfruttare al massimo la pausa del campionato. Infatti la Lazio di Pioli in questi giorni è stata letteralmente messa sotto il ‘torchio’. Test atletici e allenamento con la palla ad altissima intensità. «Dobbiamo lavorare in profondità» aveva avvertito il tecnico emiliano dopo la disfatta del Bentegodi. Era stato chiaro chiedendo impegno e sacrificio ai suoi. E così è stato.

Lo dicono e lo ripetono come un totem i preparatori atletici: la testa comanda il corpo e le gambe e una squadra corre di più quando c’è entusiasmo, stimoli e motivazioni fortissime. Proprio il contrario di quello che si è visto durante l’estate all’interno del gruppo biancoceleste. Nella scorsa stagione tutti si ricorderanno la voglia e l’intensità con cui i giocatori di Pioli andava alla ricerca del pallone. L’obiettivo al momento è proprio quello. Toccherà ai senatori e agli anziani del gruppo farsi carico di trascinare il gruppo e distribuire motivazioni e voglia di vincere. E’ stato proprio il motivo conduttore del ‘modus operandi’ del ds Tare quello di tenere solo gente contenta e che senta fortemente proprio il progetto biancoceleste. Dopo aver dato ai meno esperti un assaggio di quale possa essere il clima in situazioni di tempesta. Adesso si inizia a fare davvero sul serio. Vige l’obbligo di vincere.

di Foto Sport & Notizie (izerbesi@yahoo.it)

Reazioni:

0 commenti:

Posta un commento