Remax Intemporal II
IMAGE-3 IMAGE-2 IMAGE-5 IMAGE-4 IMAGE-6 IMAGE-7 IMAGE-1

mercoledì 28 ottobre 2015

Calcio. Lazio. Pioli: “Scudetto? Sono miope” | Foto Sport Notizie


Intervenuto ieri in conferenza stampa è serafico. E mantiene un profilo basso, il tecnico biancoceleste. E dice: “La prossima è una partita molto importante, ma non decisiva. Per fare i primi bilanci mancano 10-11 partite ancora”.

Il tecnico biancoceleste, Stefano Pioli, ha preso parola in conferenza stampa alla vigilia della prossima sfida valida per la 10° giornata della Serie A TIM, contro l'Atalanta di Edoardo Reja.

"Tutte le vittorie possono essere molto importanti per il nostro futuro – dice il tecnico biancoceleste - possono svoltare in maniera positiva o negativa. E' innegabile voler spingere ora. La gara di domani potrà darci una grande opportunità. Non molleremo la presa in questo momento, faremo di tutto per far bene domani e chiudere questo blocco prima della sosta. L'Atalanta è un avversario ostico, duro, una squadra con delle buone qualità, non rende mai la vita facile alla squadra ospite. Ci toglieranno le fonti di gioco, soffocheranno il nostro possesso palla. Sono fisici e aggressivi, Vincono molti duelli, soprattutto con Maxi Moralez e Gomez. Il loro obiettivo è arrivare dalla fascia per poi darla al giocatore che sta davanti. Non lottano assolutamente per la salvezza ma per altri traguardi”.

E' inevitabile voler migliorare i nostri risultati in trasferta, inizialmente abbiamo mancato di atteggiamenti. Ora dobbiamo insistere, vogliamo fare noi le partite anche fuori casa, controllando il gioco e facendolo da Lazio. Dopo ogni partita, prendiamo gli spunti necessari per crescere. Per la nostra mentalità, siamo undici contro undici, senza nulla togliere a nessuno. Le misure del campo sono le stesse, la mentalità di andare in trasferta con la sufficienza non esiste. E' vero, è mancato l'atteggiamento giusto, ma ora è tornata quella consapevolezza delle grandi qualità. Se abbiniamo l'atteggiamento giusto, in ogni partita noi possiamo dire la nostra. Purtroppo in questo momento non abbiamo nuove notizie per De Vrij, stiamo aspettando quale potrà essere la decisione. Sta facendo le visite. Radu si è ripreso dalla febbre, verrà con noi. Domani mattina avrò il quadro completo di chi schierare. Io sono miope, non riesco a vedere tanto più in là della prossima partita. Non è questo il momento di parlare di Scudetto. Dobbiamo pensare alla partita di domani, che possiamo vincere se giocheremo da Lazio. Ora la classifica non è veritiera, ma parziale per tutti. Da qui alla sosta di Natale dobbiamo giocare ancora undici o dodici partite, sono tante. Forse a Natale potremo tirare i primi bilanci". (Lazio Style Radio)

di Foto Sport & Notizie (izerbesi@yahoo.it)

Reazioni:

0 commenti:

Posta un commento