Remax Intemporal II
IMAGE-3 IMAGE-2 IMAGE-5 IMAGE-4 IMAGE-6 IMAGE-7 IMAGE-1

giovedì 26 novembre 2015

Calcio. Lazio. Giordano: “Pioli come Ballardini” | Foto Sport Notizie


foto: corrieredellosport.it
Stasera la gara contro il Dnipro. Ieri sono intervenuti in conferenza stampa Pioli e Matri. Il primo insiste sui numeri e cerca comunque di difendere il suo operato. Giordano: “Pioli sciorina numeri, ma il calcio è facile. Serve correre e voglia di fare imprese”.

Quando ci sono questi momenti – dice Matri - la stampa ingigantisce le cose, si è parlato di giocatori in panchina che ridevano dei compagni ma non è vero. Sono cose che fanno male alla squadra e alla piazza, dobbiamo uscire da questo momento e tutti insieme. I ritiri possono far bene ma non sono la soluzione di questi problemi. L'unica soluzione è il lavoro”. Sul momento attuale e sui valori della Lazio l'attaccante biancoceleste è comunque ottimista. "Dopo questi risultati negativi manca un po’ di fiducia e autostima, ma questo è inevitabile che venga a mancare dopo questi episodi. Giovedì è fondamentale vincere per darci morale. Abbiamo dimostrato di meritare il primo posto in classifica nel girone di Europa League e questo è importante anche in vista del campionato".

Pioli da parte sua getta acqua sul fuoco. E ribadisce che non c'è nessuna divisione all'interno del gruppo, nonostante le dichiarazioni di alcuni calciatori dopo il Palermo si potesse intuire il contrario. Fa leva sulle statistiche per evidenziare che secondo lui la squadra è stata solo sfortunata. Ma come dice Bruno Giordano questa mattina ai microfoni di ‘Radiosei’: “Pioli sciorina numeri, ma il calcio è semplice, serve correre. E' voglia di fare imprese e di impegnarsi. Ricorda un po’ quello che ha fatto Ballardini in passato per rimandare l'addio. I giocatori peraltro non sono ‘chierichetti’. Tutti vogliono giocare. Ledesma per esempio l’anno scorso giocava poco, ma fuori dal campo faceva un grande lavoro” – sottolinea il ‘bomber’.

"E' un momento delicato e importante – dice Pioli - dove i risultati e le prestazioni, soprattutto in campionato, non ci stanno dando ragione e ci hanno tolto un po' di fiducia e convinzione. Dobbiamo ripartire con prestazioni importanti e risultati positivi. Domenica siamo stati la squadra che ha corso di più di tutto il campionato, ma non siamo soddisfatti di noi stessi. Possiamo cambiare e migliorare qualcosa, per i numeri che stiamo mettendo in campo come quantità del volume di gioco che stiamo facendo assolutamente. Le parole mi interessano poco, guardo atteggiamenti e comportamenti dei miei giocatori. Quello che ho visto è un gruppo, e una squadra, che vuole venirne fuori e superare questo momento difficile". (sslazio.it)

di Foto Sport & Notizie (izerbesi@yahoo.it)

Reazioni:

0 commenti:

Posta un commento