Remax Intemporal II
IMAGE-3 IMAGE-2 IMAGE-5 IMAGE-4 IMAGE-6 IMAGE-7 IMAGE-1

domenica 13 dicembre 2015

Calcio. 10 giugno 1934: Finalissima al 'Flaminio' | Foto Sport Notizie


Roma, Stadio del P.N.F. o ‘Nazionale’ (poi Stadio Flaminio). Finalissima del Campionato del Mondo - ‘Jules Rimet’. Foto scattata dal dirigibile.

ItaliaCecoslovacchia 2 : 1 dopo tempi supplementari.
Arbitro: Eklind(Sve)  

Marcatori: 71’ Puc(C), 81’ Orsi(I), 95’ Schiavio(I). 

Italia: Combi, Monzeglio, Allemandi, Ferraris IV, Monti, Bertolini, Guaita, Meazza, Schiavio, Ferrari, Orsi

Cecoslovacchia: Planicka, Zenisek, Ctyroky, Kostalek, Cambal, Krcil, Junek, Svoboda, Sobotka, Nejedly, Puc.

Dalle cronache dell’epoca: “Fischio d’inizio. Poche battute d’assaggio, e gli azzurri provano subito ad impegnare Planicka senza esiti soddisfacenti.
Pian piano però i ‘ceki’ cominciano a mostrare di qual pasta son fatti. Gradatamente s’impadroniscono dell’iniziativa e cominciano a tessere le loro trame rasoterra, senza tuttavia affondare qualche colpo decisivo anche perché disturbati parecchio dal vento che aumenta la loro fatica
.
Gran parte della ripresa con stessa musica. E punteggio sullo 0 a 0 di partenza. A19’ dalla fine il fattaccio. Puc, n.11 appena rientrato in campo dopo un lieve infortunio, da posizione angolatissima trafigge Combi con un pallonetto imprendibile. Italia 0 - Cecoslovacchia 1. Lo stadio sprofonda nel silenzio”.

La ‘mazzata’, inutile nasconderlo,è dura. Chiunque, a quel punto della partita e con quella posta, sarebbe crollato, senza più idee ne gambe. Invece il gol di Puc sollecita i nervi, provoca la reazione e svela a tutti qual è il tessuto soprattutto mentale dei giocatori italiani. Pochi secondi per smaltire la ‘sbornia’ e poi, idealmente, a maniche rimboccate per risalire. E infatti…10 minuti dopo! 34’ Monti lancia Ferrari. Da questi a Orsi. Scatto, due avversari superati di slancio (marcature allegre, eh!) tiro in diagonale e gol. Planicka non può farci nulla! Italia 1 - Cecoslovacchia 1”. Pubblico stavolta in delirio! Tutto da rifare! E infatti si va ai supplementari. 
Schiavio, però, s’è azzoppato. Pozzo lo manda all’ala destra e manda Guaita al centro della prima linea. Non tutti i mali (infortunio a Schiavio) vengono per nuocere! I ‘ceki’ con le marcature non ci capiscono più nulla. Il loro disorientamento viene punito dopo appena 5 minuti del primo tempo supplementare. Guaita passa a Schiavio. Questi trova la forza di scattare e calciare verso il palo alla destra di Planicka che non ci arriva: è gol! Italia 2 - Cecoslovacchia 1. Finirà così! ITALIA MONDIALE!!!! (Di Franco Piccinelli da ‘Storia del Calcio Italiano’)

di Foto Sport & Notizie (izerbesi@yahoo.it)

Reazioni:

0 commenti:

Posta un commento