Remax Intemporal II
IMAGE-3 IMAGE-2 IMAGE-5 IMAGE-4 IMAGE-6 IMAGE-7 IMAGE-1

sabato 19 dicembre 2015

Sport. Nuoto. Magnini: “Il doping esiste” | Foto Sport Notizie

foto: it.eurosport.com Magnini intervistato dal ‘Corriere dello Sport’ si erge a paladino della lotta al doping e dice: “Il doping esiste, e di dopati ne ho avuto anche tanti in vasca. Qualche volta hanno vinto altre volte sono arrivati dietro”.

Filippo Magnini a 33 anni si può ritenere un atleta integro e ancora competitivo. In effetti da solo o in staffetta riesce comunque a salire sul podio. Sentito da Paolo del Laurentiis del ‘Corriere dello Sport’ parla del fenomeno doping. Un tema che nell’atletica sta creando una vere e propria rivoluzione che sicuramente porterà a novità epocali. Ma gli esperimenti chimici e le sostanze artificiali al fine di aumentare le prestazioni sono presenti in molte discipline sportive, e anche nel nuoto.

““Ho la certezza di avere gareggiato contro atleti dopati – dice Magnini - A volte li ho battuti altre volte hanno vinto loro e qualcosa mi hanno tolto, a me come a tutti gli altri atleti puliti: perché la realtà è che ai controlli beccano sempre quelli che vincono. Non ci vuole molto per rendersi conto che qualcuno sta imbrogliando: gente che sparisce e poi ricompare all’improvviso facendo grandi risultati, oppure li vedi alle Olimpiadi nei 1.500 e al Mondiale successivo nei 100 e 200 stile libero. Nella mia vita non andrò mai forte nei 1.500. così come Paltrinieri non andrà mai forte nei 100”.

Progetti futuri: “A 33 anni non posso dire di voler andare a vincere le Olimpiadi ma se fino a qualche mese fa potevo ragionare solo sulla staffetta, dopo il mondiale di Kazan l’idea di fare bene anche la gara individuale c’è. Se poi parliamo di speranza di medaglia è normale che l’idea sia quella della 4x100 stile libero.

di Foto Sport & Notizie (izerbesi@yahoo.it)


Reazioni:

0 commenti:

Posta un commento