Remax Intemporal II
IMAGE-3 IMAGE-2 IMAGE-5 IMAGE-4 IMAGE-6 IMAGE-7 IMAGE-1

sabato 9 gennaio 2016

Calcio. Pioli: “L’alunno non si applica” | Foto Sport Notizie

Ore 14:00 Formello. Pioli interviene in conferenza stampa. E’ la metafora scolastica ad attrarre le attenzioni: “Mi sembra di essere nella situazione del padre che va dai professori e gli dicono che suo figlio è capace ma non si applica”. Gli fanno seguito Tare e il nuovo arrivato Bisevac che fa conoscenza con la stampa biancoceleste.

"E’ chiaro che domani vorrei vedere una Lazio diversa da quella vista domenica – dice Pioli. Stavolta ho fatto fatica ad accettare questa nostra prestazione. Questo non essere riusciti a sfruttare un occasione così importante. Ma è pur vero che l’occasione ce l’abbiamo domani”. Gli chiedono se è tollerabile una stagione anonima come questa: “In questo momento e dopo la partita di giovedì mi sento come quei genitori che hanno i ragazzi che vanno a scuola. E ci sono bambini che vanno a scuola e non ottengono grandi risultati perché non hanno grandi capacità. Ci sono invece bambini intelligenti e quando vai a parlare con il professore ti dicono che potrebbero fare di più. E quindi non sono soddisfatto.

Entra poi in scena il ds Tare per presentare il nuovo acquisto Bisevac. Evento quest’anno forse isolato: “Buongiorno a tutti e Buon Anno – esordisce il ds biancoceleste – Stiamo qui per presentare il nuovo acquisto per la difesa Milan Bisevac. Lo conoscevo da anni, da quando seguivo il calcio francese mi era piaciuto. E le sue caratteristiche possono essere utili al nostro gioco. Con l’infortunio di De Vrij e i problemi di Gentiletti hanno imposto l’intervento da parte nostra sul mercato. Cercavamo un giocatore che portasse valore aggiunto ed esperienza internazionale. E dare alla squadra un aiuto in questo momento di difficoltà. Il suo soprannome è ‘Il Guerriero’ come Lorik Cana proprio a dire quali siano le caratteristiche di cui avevamo bisogno”.
 
Buongiorno a tutti – dice Bisevac chiamato in causa da Tare – Bounjour a tous, je vouit remercie a le staff, a Tare e a le club que me fait venir ici. Ca me fait enorme plaisir d’etre un jouer de Lazio. A gran club avec de bonnes jour, de supporters e a grande stade. Je ai reguarde le dernier match. Ca cet a championnaite que me donne beacoup vit. Cet aussi a championnaite tre difficile e tres difficile que je pense il y a beacoup de vitesse. Il y a difference entre le championaite francaise e le championaite italienne. Italie on base beacoup en la tactic offensivement e difensivement ”. Il giocatore è arrivato da due giorni e sta progressivamente entrando nei schemi della squadra, conoscendo il campionato attraverso video, e così via. La maglia scelta è il numero 13 di Nesta suo modello di riferimento. Probabilmente domani non scenderà in campo dal primo minuto, vista che l’indisponibilità di Mauricio è rientrata, ma non è escluso possa trovare il campo, magari in corsa. Non gli mancano le motivazioni. L’ambientamento grazie ai numerosi serbi suoi connazionali sarà più rapido.

di Foto Sport & Notizie (fotosportnotizie@gmail.com)


Reazioni:

0 commenti:

Posta un commento