Remax Intemporal II
IMAGE-3 IMAGE-2 IMAGE-5 IMAGE-4 IMAGE-6 IMAGE-7 IMAGE-1

giovedì 4 febbraio 2016

Calcio. Denizli:”Lazio avversario difficile” | Foto Sport Notizie


foto: gettyimages
Presente all’Olimpico ieri sera c’era anche il tecnico del Galatasary prossimo avversario della Lazio in Europa League: “La Lazio è una delle squadre più importanti d’Italia”. Riguardo ai cori discriminatori: “Sono d’accordo con le misure prese dall’arbitro”.

Sono esattamente quattordici i giorni(18 febbraio e ritorno una settimana più tardi a Roma) che mancano alla gara d’andata tra Lazio e Galatasaray, valida per i sedicesimi di finale di Europa League. Una sfida importante per i biancocelesti, un modo per salvare la stagione. Non sarà facile però, perchè i turchi sono una delle squadre che puntano ad alzare il trofeo continentale.

Denizli, tecnico della formazione turca, era ieri all’Olimpico per osservare i biancocelesti. “Dopo il sorteggio abbiamo visto 8-9 partite della Lazio - dice ai microfoni di ‘Calciomercato.it’ - e ogni partita ci sono stati diversi cambiamenti. La Lazio è una delle squadre più importanti in Italia. La sconfitta con il Napoli non significa nulla rispetto alla partita che giocheremo con loro. Il nostro obiettivo è passare il turno, anche se non sarà facilissimo. Faremo il nostro meglio, sarà una lotta dura. Adesso è difficile dare percentuali, ma l’obiettivo è vincere considerando che giocheremo in casa all’andata: cercheremo di ottenere dei vantaggi. Sono felice di allenare il Galatasaray. La nostra arma è quella di giocare più offensivi contro la Lazio cercando di minimizzare le nostre difficoltà difensive. Dobbiamo segnare il prima possibile, altrimenti il passaggio del turno non sarà facile”.

Parla anche dei cori che hanno indotto l’arbitro a sospendere la gara dopo richiesta del tecnico partenopeo Sarri: “Un atteggiamento di questo genere della tifoseria è inaccettabile. Nonostante i provvedimenti di Uefa e Fifa purtroppo è difficile controllare questi comportamenti di alcuni tifosi, che si ripetono. L’arbitro è stato tempestivo nel fermare la partita, è stata una cosa giusta e sono d’accordo. Fortunatamente i cori non sono continuati”.

di Foto Sport & Notizie (fotosportnotizie@gmail.com)


Reazioni:

0 commenti:

Posta un commento