Remax Intemporal II
IMAGE-3 IMAGE-2 IMAGE-5 IMAGE-4 IMAGE-6 IMAGE-7 IMAGE-1

sabato 13 febbraio 2016

Società. Arte. E’ morto Renato Bialetti, l’uomo della Moka


foto: design-me.it
Muore a 93 anni l’uomo che ha lanciato nel mondo la Moka. La caffettiera che il padre di Renato ha lanciato nel 1933.

L'omino con i baffi' è un icona dei nostri tempi. Grazie anche ai Caroselli in cui parlava con la bocca a forma di lettere dell'alfabeto. Quella era proprio la caricatura dell'imprenditore Renato Bialetti, che ha lanciato nel mondo l'invenzione del papà, ovvero la Moka. Caffettiera che sarebbe entrata nelle case di tutti gli italiani. Renato Bialetti aveva ancora i baffi, ma erano ormai bianchi. E' morto a 93 anni ad Ascona in Svizzera. Dal '53, quando nacque il primo Carosello, era l'omino coi baffi: un tormentone tv sulle note del gingle 'prodotti Bialetti' e lo slogan "Eh sì sì... sembra facile".

L'azienda non era più sua dalla fine degli anni '80, quando la cedette alla Faema e in seguito finì alla famiglia Ranzoni di Brescia. Nel 2013, festeggiando l'80esimo compleanno della moka, Bialetti raccontò del suo incontro con Onassis: "presi il coraggio a due mani e lo seguii. Dissi: 'Sono un giovane imprenditore italiano, mi dia una mano, lei che ha cominciato dal nulla come me. Quando rientra nella hall dica che usa una mia caffettiera; mi serve per fare colpo su questi riottosi clienti'. Tornai, convinto e rassegnato che Onassis avrebbe tirato dritto. Invece avvenne il miracolo. Onassis, fingendo di vedermi all’ultimo istante, tornò indietro, mi diede una pacca sulle spalle e disse: 'Renato, come va? Ma sai che non ho mai bevuto un caffè buono come quella della tua caffettiera?'".

Ma ecco uno degli spot dei prodotti Bialetti: “La caffettiera Moka, quell'oggetto tutto italiano e a suo modo assolutamente innovativo, è diventata un'icona in tutto il mondo. La moka, intesa come oggetto di design, è esposta come un'opera d'arte al Moma di New York e alla Triennale di Milano”. (QUOTIDIANO.NET)

di Foto Sport & Notizie (fotosportnotizie@gmail.com)






Reazioni:

0 commenti:

Posta un commento