Remax Intemporal II
IMAGE-3 IMAGE-2 IMAGE-5 IMAGE-4 IMAGE-6 IMAGE-7 IMAGE-1

sabato 19 marzo 2016

Calcio. Polveriera Lazio. Implode il tutti-contro-tutti


foto: CORRIEREDELLOSPORT.IT
L’uscita dall’Europa League in quel modo ha riaperto la ferita. Tifosi contro Lotito. Presidente contro Pioli. Biglia e Lulic contro i compagni.

Aspettando il derby con la Roma - come recita ‘Corrieredellosport.it’ - sui muri di Formello, è apparsa la scritta: “11 indegni”. L'ironia corre sul web. Contestato e insultato in tribuna d’onore, invitato ad andare a Salerno (dove a sua volta lo invitano ad andare a Roma) l’atmosfera si è decisamente surriscaldata, il presidente risulta essere a sua volta furioso con Pioli, cui rimprovera di avere sbagliato tutto contro lo Sparta. “Ma come si fa a gioca con il 4-2-3-1?”, sbotta Lotito con De Martino dopo il terzo gol, come documenta il labiale di ‘Sky’.

Stamane la preparazione è ripresa a Formello in vista della trasferta di San Siro. Atmosfera cupa, nell’aria ancora l’eco dei fischi dell’Olimpico e delle parole di Biglia che dopo fischio finale ha dichiarato: “Quello che abbiamo fatto stasera è una vergogna”. Roventi anche le parole del centrocampista contro i compagni di squadra che non sono rimasti in campo a beccarsi i fischi dei tifosi, ma hanno frettolosamente riguadagnato gli spogliatoi. Emblematico dello stato d’animo dell'ambiente, l'alterco post partita fra Onazi e il tifoso che ha rischiato di degenerare in uno scontro fisico. Il giocatore su 'Instagram' commenta il video che circola in rete: «Quella persona mi ha urlato contro. La mia pelle è nera e ne sono fiero». Il ‘tam-tam’ sta correndo in Rete: l’invito è di riprodurre il maggior numero possibile di volantini formato A3 con la scritta: ‘LIBERALALAZIO’. E’ prevista una diffusione massiccia fuori dall’Olimpico, domenica 3 aprile, giorno del derby.

Alla ripresa degli allenamenti c’era un clima di bufera in casa Lazio. La sconfitta umiliante contro lo Sparta Praga ha lasciato il segno: società, staff tecnico e giocatori, sono tutti sotto accusa. All’uscita dallo stadio, alcuni tifosi hanno duramente contestato alcuni membri della squadra, è stato fermato il ds Tare, all’entrata del centro sportivo. Un tifoso in particolare gli fa un appello: “Abbiamo perso la dignità, la Lazio è stata sconfitta da tutte le squadre. Pioli va cacciato!” Il dirigente ascolta e risponde con un “Non posso parlare”. Alla fine il supporter entra nel quartiere generale per avere un confronto privato. Il clima resta caldo e teso, il futuro della Lazio è sempre più incerto. Dopo la gara contro il Milan - e prima della pausa che porterà al derby - per accontentare e calmare il popolo biancoceleste potrebbe essere offerta la testa del tecnico Pioli.

di Foto Sport & Notizie (fotosportnotizie@gmail.com)

Megacalcio

Reazioni:

0 commenti:

Posta un commento