Remax Intemporal II
IMAGE-3 IMAGE-2 IMAGE-5 IMAGE-4 IMAGE-6 IMAGE-7 IMAGE-1

lunedì 14 marzo 2016

Sport. Boxe. Rissa assurda al Pala Vespucci di Roma

‘Il Predatore’ Ricci sconfitto per KOT alla decima ripresa. E scatta la mega-rissa con sedie, tavoli lanciati in aria, sangue e alcuni feriti. E che rinnova il precedente di Ostia.

Come riporta ‘Il Corriere dello Sport’ al Pala Vespucci di Roma un’altra serata di boxe s’è conclusa a ‘tarallucci e vino’. E gli attoniti presenti si sono visti volare a pochi metri di distanza tavoli e sedie e qualche ferito. Tutto è successo dopo il match per il titolo europeo vacante dei mediomassimi.

Il Predatore’ era stato appena fermato perché sebbene ancora in piedi era in evidente stato di KO tecnico. Una decisione quella presa dall’arbitro Bianco a detta del giornalista Mario Viggiani assolutamente giusto. Considerato che fino a quel punto Ricci era certamente in vantaggio ai punti e aveva incassato senza accusare più di tanto la pressione di Sergey Demchenko. Con il passare del tempo però i cazzotti del sovietico di Roma si sono fatti sentire e gli occhi di Mirco si sono progressivamente chiusi.

A quel punto si è innescata la rissa tra i tanti, troppi sostenitori di Ricci. Ammassati a bordo ring con magliette rosse e che non hanno voluto sentire ragioni quando l’esiguo servizio di sicurezza presente gli ha intimato di allontanarsi. A farne le spese anche il giudice Zennoni contuso alla tempia sinistra. E l’organizzatore Davide Buccioni che alla fine della serata allucinante si dichiara molto amareggiato da quanto accaduto: “Sono veramente scoraggiato e deluso – dice – Non è possibile che per colpa di 30 tifosi succeda tutto ciò. In questo momento mi viene di dire che non voglio organizzare più niente a Roma

di Foto Sport & Notizie (fotosportnotizie@gmail.com)
Megacalcio

Reazioni:

0 commenti:

Posta un commento