Remax Intemporal II
IMAGE-3 IMAGE-2 IMAGE-5 IMAGE-4 IMAGE-6 IMAGE-7 IMAGE-1

mercoledì 20 aprile 2016

Calcio. Lazio in emergenza, superati i 70 infortuni


Nella conferenza stampa di preparazione il tecnico biancoceleste presenta la gara infrasettimanale contro la Juventus capolista. Problemi di formazione per entrambi gli allenatori: “In mezzo abbiamo abbondanza – dice Inzaghi – è in attacco e in difesa che abbiamo qualche problema”.

Sfida delicata all’orizzonte per la Lazio, che sarà ospitata dalla Juventus allo Stadium di Torino. Un bel banco di prova per Simone Inzaghi reduce da due vittorie di fila. Non poteva sognare miglior inizio d’avventura alla guida della squadra biancoceleste, ma non mancano gli imprevisti: “Abbiamo Candreva, Bisevac e Matri che non partiranno perché hanno avuto dei problemi. Candreva per la Samp dovrebbe esserci, Matri e Bisevac sono da vedere. Klose è convocato ma preoccupa un po'. Oltre 70 infortuni? E' un dato di fatto, bisogna prenderne atto. Forse c'entrano anche le tante partite di coppa. Domani bisognerà valutare anche come recuperano gli altri. Andremo lì per fare la nostra partita. Chi giocherà sarà sicuramente all'altezza. Incontriamo una squadra che ha vinto 24 gare sulle ultime 25 disputate. Andremo lì con tanta voglia di far bene”, ha dichiarato Inzaghi in conferenza stampa, come riportato da ‘LazioNews24.com’.

Inzaghi, che ha avuto modo di preparare le prime due partite della sua gestione nel migliore dei modi, non ha avuto questa volta tutto il tempo necessario a disposizione: “Ma anche la Juve ha lo stesso problema. Dobbiamo essere veloci quando ri-conquistiamo palla, bisogna verticalizzare subito, evitare che si schierino. Per battere una squadra così ci vorrà una grandissima Lazio e magari una Juve un po' sgonfia. Noi troppo leziosi? E' l'unico neo di queste due partite. Abbiamo fatto 5 goal, potevamo farne molti di più. Per ora ho chiesto e ho ottenuto tanto, il calendario non ci aiuta, perciò dobbiamo aiutarci noi”.

Il tecnico della Lazio ha poi parlato delle possibili scelte: “Djordjevic è entrato due volte con me ed ha lavorato bene con la squadra. Felipe Anderson è entrato bene a Palermo. Ho Milinkovic che sta bene, Cataldi anche, Morrison che recupera. Davanti credevo bene, invece tanti problemi. Probabilmente porterò Palombi e Rossi a Torino. Morrison? Si sta allenando bene, è da una settimana in gruppo. Abbiamo abbondanza, dopo Torino rientrerà Mauri, mentre in difesa e attacco siamo corti”. Infine, sul cammino complicato per l’Europa League: “Lo sapevamo, il calendario è questo. Dobbiamo guardare di partita in partita. In questo momento credo che la squadra stia facendo bene, dobbiamo continuare così e faremo questo”.

di Foto Sport & Notizie (fotosportnotizie@gmail.com)
Megacalcio

Reazioni:

0 commenti:

Posta un commento