Remax Intemporal II
IMAGE-3 IMAGE-2 IMAGE-5 IMAGE-4 IMAGE-6 IMAGE-7 IMAGE-1

martedì 19 aprile 2016

Calcio. Lazio. Lotito, ipotesi cessione Salernitana.


Una voce di corridoio che il sito ‘Cronachedisalerno.it’ ha reso noto ieri - farebbe pensare che il presidente della Lazio Lotito sta seriamente pensando alla cessione della società campana. Il recente insediamento del salernitano Boccia in Confindustria, la probabile spinta all'avvicendamento.

Dalle stanze segrete della Salernitana trapela la notizia che ormai da giorni è più che una semplice suggestione. Lotito avrebbe messo in preventivo la possibile cessione della società. L'ambizione della piazza campana e l'impossibilità di tenere più squadre in una stessa categoria, insieme al calo di popolarità e potere all’interno della Federazione, hanno fatto molto riflettere il patron. Galleggiare a vita in Serie B, trasformare la Salernitana in una sorta di società satellite della Lazio, per valorizzarne i giovani è un'idea che non piace molto a Salerno.

Né è decollata la possibilità di allargare i propri affari sulla costa campana, costruire un nuovo stadio non è all’ordine del giorno e pare che i rapporti con le istituzionei regionali non siano più idilliaci come un tempo. Insomma nel discorso del dare e avere Lotito pensa che il gioco possa riternsi sufficientemente oneroso, nonostante i buoni risultati raggiunti. Questa frenata nei confronti del club granata sarebbe anche testimoniato dalla freddezza che negli ultimi tempi il patron della Salernitana dimostra nei confronti della città. Dove si faceva vedere più spesso non solo all'interno dell''Arechi' ma ad esempio anche nella popolare processione di San Matteo.

Per contro c’è la resistenza del socio e cognato Mezzaroma che frena sulla cessione. Ma visto che i presunti acquirenti chiedono la permanenza in Serie B della Salernitana, l’obiettivo inderogabile al momento è proprio quello del risultato sportivo posto a inizio stagione. Poi si parlerà di cifre e cessioni, anche se ad un primo sondaggio l’asticella fissata dal patron Lotito risutlerebbe alta. Riguardo ai nomi: ci sono sia di conosciuti, che di nuovi. Una cordata che si sarebbe venuta a creare è però piuttosto autorevole e molto determinanta all'acquisizione della società. Sugli scenari futuri di sicuro grande influenza ha il recente insediamento alla presidenza di Confindustria dell’imprenditore salernitano Boccia. Attivo nell'industria grafica e Amministratore delegato dell'azienda di famiglia Arti Grafiche Boccia S.p.A. di Salerno nonché Presidente Onorario di Assafrica & Mediterraneo (associazione per lo sviluppo delle industrie italiane in Africa, Mediterraneo e Medio Oriente)

di Foto Sport & Notizie (fotosportnotizie@gmail.com)

Megacalcio

Reazioni:

0 commenti:

Posta un commento