Remax Intemporal II
IMAGE-3 IMAGE-2 IMAGE-5 IMAGE-4 IMAGE-6 IMAGE-7 IMAGE-1

sabato 30 aprile 2016

Calcio. Lazio. Mercato in attacco e difesa. Il tecnico è un ‘di-più’


La caccia all’esterno offensivo è iniziata. La partenza di Antonio Candreva è data quasi per certa. Insieme a quella di Biglia. Rebus tra i pali. Ventura, Mihajlovic, Mazzarri e Prandelli i nomi per la panchina. C’è anche Inzaghi.

La Lazio sempre attenta alle occasioni segue Hatem Ben Arfa, in uscita a parametro zero. L’esterno offensivo, che può agire anche da trequartista, si è rilanciato al Nizza dopo esperienze negative tra Marsiglia, Hull City e Newcastle. Sulle sue tracce, però, ci sono anche Inter, Milan e Paris St Germain; non sarà facile spuntarla. Per la zona di esterno offensivo restano validi i nomi di Fabio Borini ed Emanuele Giaccherini, entrambi di proprietà del Sunderland. Per la prima punta sono pronti 15-20 milioni: nel mirino è finito Graziano Pellè, che non rinnoverà col Southampton e vuole tornare in Italia. Il sogno resta Milik dell’Ajax, il nuovo bomber degli Oranje. Non sarà facile portarlo a Roma considerando l’agguerrita concorrenza. Mentre si raffreddano le piste Van Persie e Huntelaar, i cui ingaggi restano alti. E’ stato proposto anche Brian Montenegro, paraguaiano con passaporto comunitario del Cerro Porteno, valutato 5 milioni di euro.

Si muove anche il mercato di difesa e centrocampo. Visto che bisognerà fare fronte quasi certamente alla partenza di Biglia. Per la sua destinazione è difficile pensare a piste italiane. Da capire il reale interesse della Juventus, mentre l’Inter sembra intenzionata ad altre opzioni. Manchester United e Arsenal – come fa sapere ‘LaLazioSiamoNoi.it’ – potrebbero essere le destinazioni più probabili. Per quanto riguarda Ravel Morrison, nonostante le difficoltà, non dovrebbe lasciare Roma. Come riportato durante la consueta rassegna in onda su ‘RadioSei’, il ds Igli Tare avrebbe deciso di puntare ancora sul talento numero 7, bloccando così qualsiasi ipotesi di cessione. Roman Neustadter, dello Schalke 04, può interessare perché giocatore duttile che può essere impiegato sia come centrale difensivo che come centrocampista. Discorso simile per Mehmet Topal del Fenerbahçe. Nemmeno Federico Marchetti è sicuro di rimanere in biancoceleste: il portiere laziale, fresco di rinnovo, si giocherà nelle ultime partite di campionato la conferma. Pronto c’è già il croato Ivan Vargic (che nelle idee originali doveva essere il secondo di Marchetti), ma piace anche un altro estremo difensore, ovvero Loris Karius, portiere giovanissimo, classe 1993, attualmente in forza al Mainz. Da verificare le intenzioni relative al futuro di Guerrieri. Sperando riesca anche a trovare spazio nel finale di campionato.

Tutto però dipende dal tecnico. Che almeno in linea teorica dovrebbe essere il primo tassello del mercato biancoceleste. Nel caso Inzaghi non ottenga la conferma, Lotito, come noto, starebbe pensando a Mihajlovic e Ventura. Al momento le candidature più forti. Ma di certo le ipotesi Prandelli e Mazzarri vanno prese seriamente in considerazione. Dato che nei rispettivi staff ci sono nomi importanti per la storia biancoceleste. Il secondo del tecnico ex Fiorentina infatti è Pin (225 presenze tra 1986 e 1992 con la maglia della Lazio). Mentre nello staff di Mazzarri a fare il vice c’è Niccolò Frustalupi figlio del centrocampista eroe del 1974.

di Foto Sport & Notizie (fotosportnotizie@gmail.com)
Megacalcio

Reazioni:

0 commenti:

Posta un commento