Remax Intemporal II
IMAGE-3 IMAGE-2 IMAGE-5 IMAGE-4 IMAGE-6 IMAGE-7 IMAGE-1

lunedì 25 aprile 2016

Calcio. Serie A Tim. Samp – Lazio 2 : 1.


foto: sslazio.it
Marcatori: 3' Djordjevic (L), 20' Fernando (S), 78' Diakite (S)

Non meritavamo di perdere – dice Basta a ‘LSR’. Un primo tempo giocato così, senza segnare il secondo ed il terzo gol, fa cambiare le cose dopo. Dovevamo chiuderla subito, sul 2-0 potevamo gestirla meglio e con più tranquillità. Se parliamo chiaro, stasera è solo mancato il gol. Parlo sempre di tutta la squadra, non è colpa di un singolo, si attacca e si difende in 11. Con la seconda rete, la partita si sarebbe sviluppata in altri modi. Non parlo di arbitraggio ora, sarebbe troppo facile. Seriamo di poterci riscattare e fare un'ottima partita contro l'Inter nel nostro stadio. Adesso dobbiamo chiudere al meglio questa stagione, poi possiamo sempre lottare per qualcosa o meno. C'è sempre la mentalità per vincere le partite, a volte bisogna anche accontentarsi di un pareggio, ma in casa si deve vincere e basta. Alcune situazioni di gioco viste in campo questo pomeriggio vanno ripetute domenica prossima, altre no

E’ Una Lazio sprecona quella al Marassi di Genova. La prima rete arriva quasi subito, con Djordevic che schiaccia in rete un bel cross dalla destra di Candreva. Prima e dopo il vantaggio si contano in quantità le occasioni nitide per i ragazzi di Inzaghi. Grazie soprattutto a un Keita esplosivo poco preciso però sotto rete. A fine primo tempo la possibilità di chiudere il match, lo stesso giocatore spagnolo si procura la massima punizione che Candreva non sfrutta al meglio.

Il calcio è cosi” aveva detto nella conferenza stampa pre-gara Inzaghi, riferendosi agli infortuni. Ma la stessa formula può essere usata in questo caso. Se non sei abbastanza cinico e non sfrutti a pieno le occasioni sicuramente né paghi le conseguenza. La Lazio allora prima si vede raggiungere - con Fernando bravo a inserirsi e mettere la palla alle spalle di Marchetti. E poi deve accettare il sorpasso; allo scadere e con una rete confermata dall’orologio tecnologico dell’arbitro Rizzoli dopo una situazione di mischia favorevole ai blucerchiati di Montella. Che si candida sempre più per la panchina biancoceleste.

di Foto Sport & Notizie (fotosportnotizie@gmail.com)
Megacalcio

Reazioni:

0 commenti:

Posta un commento