Remax Intemporal II
IMAGE-3 IMAGE-2 IMAGE-5 IMAGE-4 IMAGE-6 IMAGE-7 IMAGE-1

martedì 12 aprile 2016

Società. Media. Cairo all’assalto del gruppo RCS

L’obiettivo dell’ Offerta Pubblica d’acquisto formulata da Cairo è evidentemente quella di ottenere il controllo maggioritario del ‘Corriere della Sera’ e dei suoi derivati.

Come riporta ‘LaStampa.it’, Urbano Cairo ha messo il carico da undici per conquistare il 'Corriere della Sera'. Nei giorni scorsi ha presentato un’offerta pubblica di scambio sulla totalità delle azioni di Via Rizzoli che offre in corrispettivo di 0,12 azioni Cairo Communication per ciascun titolo Rcs. Con tale mossa Cairo, già azionista al 4,616% di Rcs, si legge nella nota diffusa dal gruppo stesso dichiara che l’operazione è tesa a creare: «un grande gruppo editoriale multimediale e rafforzare il profilo economico-finanziario di Rcs, accelerandone il processo di ristrutturazione e rilancio». Già nella serata di ieri i contatti tra i soci (alcuni all’oscura della manovra di Cairo) sono stati febbrili.

Il primo azionista, per il momento è Fca della famiglia Agnelli col 16,734%. Ma all’assemblea degli azionisti in programma venerdì prossimo ad Amsterdam verrà stabilita la distribuzione di tali titoli- Exor (la banca privata del gruppo Fiat) avrà il 5%. Ma di fronte a una scelta ci sono anche due banche-socie storiche quali Mediobanca (9,93%) e Intesa Sanpaolo di Torino (4,176%). Proprio la sua banca d’affari Banca Imi è tra i consulenti dell’operazione, tra cui c’è anche Equita Sim. Sul fronte legale, invece, Cairo si avvale dello studio Bonelli Erede, storico rappresentante di un altro socio di peso di Rcs come Diego Della Valle (presidente della Fiorentina) (7,32%). Una scalata che potrebbe dunque concretizzarsi a breve vista la bontà della candidatura. Da non sottovalutare gli scenari che si potrebbero traslare nel mondo del calcio e non solo. E che comunque vedrebbero scendere ancora di più le quotazioni di Berlusconi. Che da parte sua potrebbe essere costretto a far decollare la cessione del suo Milan.

Situazione molto complessa che come riporta ‘LaRepubblica.it’ in questi giorni ha fatto schizzare i titoli del settore media. Al momento gli osservati speciali da parte degli operatori del mercato azionario. Si teme peraltro un’azione ‘monopolistica’ da parte della ‘cordata’ capitanata da Cairo, obiettivo entrare progressivamente in 'Mediaset'. La società del presidente del Torino e titolare di 'La7' intervenendo a ‘Radio Anch'io Sport’ su 'Radio1' tranquillizza tutti però sciogliendo ogni dubbio: "La nostra è un'operazione di mercato – dice - non un'Opa ostile: vogliamo tenere dentro i vecchi soci per beneficiare con noi degli eventuali introiti di Rcs, una volta ristrutturata".

di Foto Sport & Notizie (fotosportnotizie@gmail.com)
Megacalcio

Reazioni:

0 commenti:

Posta un commento