Remax Intemporal II
IMAGE-3 IMAGE-2 IMAGE-5 IMAGE-4 IMAGE-6 IMAGE-7 IMAGE-1

sabato 21 gennaio 2017

Calcio. Liga Nos. FC Porto – Rio Ave 4 : 2.



Reti di Felipe(P) al 14’, Guedes(R) al 35’, Roderick(R) al 49’ su rigore, Marcano(P) al 55’, Danilo(P) al 62’, Rui Pedro(P) al 88’.

Foi um jogo emotivo, em que a equipa demonstrou carater e ambição e conseguiu três pontos fundamentais para nós. De positivo há os três pontos e os quatro golos que marcámos. Menos bom, e que temos que retificar, foi ter consentido os dois golos. Temos que perceber como é que os jogadores do Rio Ave nos conseguiram marcar os golos. É trabalho que temos que ter e analisar. Os erros são sempre da equipa. Temos que analisar num todo e agora vamos fazer esse trabalho” – dice Nuno Espirito Santo al canale ufficiale ‘Fcporto.pt’. Ritenendosi comunque soddisfatto: ”Tudo é crescimento. Tudo é necessário para amadurecer e é preciso que esse caminho seja percorrido de uma forma muito rápida. Temos muita juventude e é importante que eles se sintam apoiados e motivados para continuar a crescer. E nós temos esse cuidado, de preparar os jogadores para que eles possam ter a performance que tiveram hoje”.

Il FC Porto parte determinato. E fa capire subito dai primi minuti quali sono i valori in campo. Da parte sua il Rio Ave dimostra di essere una formazione quadrata, che non lascia nulla al caso e che con molta qualità nel reparto offensivo sa offendere. Dopo un' ottima partenza i padroni di casa arrestano i motori e non risultano più efficaci come qualche attimo prima. Lasciando l'iniziativa del gioco agli avversari. A conti fatti le reti della formazione di casa, esclusa l’ultima marcatura a firma Rui Pedro, sono tutte originate da calci piazzati. Il che testimonia la grande qualità e quantità di opzioni a disposizione della formazione di Nuno Espirito Santo. Ma testimonia anche i ritmi alti e i pochi spazi nelle zone nevralgiche del campo.

Gli ospiti nella seconda frazione di gioco sebbene vanno subito in vantaggio grazie al rigore trasformato da Roderick non hanno mai veramente dato l’impressione di poter tener testa al centrocampo portista, che oggi ha messo in evidenza qualità e quanti. Ciò che più era importante infatti era superare quel momento di 'empasse' e prendere le redini del gioco. Oggi davvero bene tutti, anche quelli che subentrati hanno portato quella brillantezza in più che serviva. Dopodiché tutto è stato più semplice.

di Foto Sport & Notizie (fotosportnotizie@gmail.com)

Reazioni:

0 commenti:

Posta un commento