Remax Intemporal II
IMAGE-3 IMAGE-2 IMAGE-5 IMAGE-4 IMAGE-6 IMAGE-7 IMAGE-1

giovedì 19 gennaio 2017

Calcio. Simeone Jr: “Me lo disse mio padre. Fai male alla Juve”


Su ‘Marca’ oggi intervista esclusiva a Giovanni Simeone. Parla del buon momento col Genoa e della grande soddisfazione che si è tolto qualche domenica fa contro la Juventus: “Prima della gara contro la Juve parlai con mio padre e mi disse vai e fagli male”.

Sebbene sia nato a Madrid, classe 1995, ‘El Cholito’ professione centravanti vuole scrivere la sua storia. Il peso del cognome e di una carriera importante come quella del padre Diego Simeone non lo spaventa. Con Cecilia Dall’Orso, giornalista del quotidiano spagnolo, parla del suo bel momento al Genoa, il club più antico d’Italia (1893). Otto reti in 19 partite è il bottino personale fino a questo momento. Al primo anno in Serie A e dopo aver vinto tutto in Argentina col River Plate, in 3 stagioni.

È stato molto facile scegliere questa squadra dopo aver parlato con il presidente Preziosi, con l’allenatore Ivan Juric e con il capitano Nicolás Burdisso. Mi hanno fatto sentire importante. E sebbene siano passati pochi mesi, già mi sembrano anni. Inoltre Genova è una città dove si respira calcio tutti i giorni e il club è ricco di storia e tradizione. Sono molto contento” – dice 'Gio' Simeone. Altrettanto soddisfatto del rapporto con i tifosi e con la gente che lo fanno sentire a casa. Note positive anche per il cibo e per i luoghi della Liguria.

Venire a giocare in Europa era uno dei miei sogni da bambino. La Serie A è molto complicata. Soprattutto per noi attaccanti. Ogni partita è imprevedibile e deve essere preparata al dettaglio. Il livello è alto, i giocatori difficilmente sbagliano. Il mio primo gol fù al Pescara. Incredibile”. Ma i due gol alla Juve probabilmente saranno indimenticabili. ”Solo posso dire che fino ad oggi è stata la giornata migliore della mia carriera. Vincere la squadra più forte del campionato, fare due gol a Buffon, il migliore portiere di sempre. E tutto in una partita. Prima della gara contro la Juve ho parlato con mio padre e mi raccontò proprio il gol che fece contro la Juventus nel 2000. ‘Hijo tu tambien marcaras’ mi disse. Ero sicuro di fare gol perché nel sangue sono un Simeone” - tuona 'El Cholito'.

di Foto Sport & Notizie (fotosportnotizie@gmail.com)

Reazioni:

0 commenti:

Posta un commento