Remax Intemporal II
IMAGE-3 IMAGE-2 IMAGE-5 IMAGE-4 IMAGE-6 IMAGE-7 IMAGE-1

mercoledì 15 febbraio 2017

Società. Roma. Raggi: “Nessun accordo per lo Stadio”


Il Sindaco di Roma è intervenuta oggi per smentire e calmare la situazione che si sta creando intorno al progetto dello Stadio di Tor di Valle. “Giornali inventori di verità”. “Dispiace per Berdini, ma ci serve gente che parli meno”.

Non ci sarà assolutamente alcuna colata di cemento, anzi. Come sempre alcuni giornali hanno inventato verità che non esistono”. Questa mattina al suo arrivo in Campidoglio, Virginia Raggi – come riporta ‘IlFoglio.it’ - non si è riservata di commentare la controversa revisione del progetto per il nuovo stadio di Tor di Valle. “Una revisione che si basa su tantissimi elementi: è un progetto partito con la precedente gestione e quindi stiamo facendo tutto il possibile per armonizzarlo con la nostra visione finché è possibile”. Il sindaco smentisce gli accordi, di cui in questi giorni si sta parlando, tra la sua giunta e i costruttori. E ai quali lo stesso assessore all’Urbanistica Berdini si sarebbe opposto e dichiara essere il motivo principale delle dimissioni. E per rispondere anche a Totti con cui qualche giorno fa sui social aveva commentato l’hashtag #Famostostadio - come riportato da 'IlTempo.it'.

Dopo l'ennesima novella ‘grillina’, ad oggi però manca la persona di responsabilità, forse del più importante degli argomenti che si trattano al Comune di
Roma : “Stiamo lavorando per trovare un sostituto, soprattutto una persona che parli di meno e lavori di più”, dice il sindaco, rispondendo a distanza alle accuse di Berdini :Raggi è impreparata”. In qualsiasi caso, quello sullo stadio della Roma è soltanto uno dei “moltissimi dossier aperti”, fa sapere la Raggi, accennando ai “piani di zona, i toponimi, le affrancazioni, tutte cose sulle quali bisogna lavorare in maniera costante e quotidiana”. Della stessa opinione il M5s per voce di Luigi di Maio al programma televisivo di Rai3, ‘Agorà’: “Lo stadio bisogna farlo rispettando principi che riguardano la sicurezza del territorio, il consumo del suolo e un aiuto alle periferie”. Qualcosa di molto logico, ma allo stesso tempo difficile, vista la storia e le consuetudini di Roma Capitale.

Ieri peraltro si è svolto l’incontro in Campidoglio con i vertici istituzionali dello sport italiano, assente Berdini. "Stadio della Roma? Nel mondo del buonsenso, quando tutto è definito, si dovrebbe andare a dama. Da noi invece gli aspetti formali diventano paradossalmente più complicati e fondamentali rispetto a quelli sostanziali. Non caschiamo tutti dall'albero. Anche questa situazione è figlia del contesto storico che stiamo vivendo. Qui ci sono giuristi insigni, stakeholder, associazioni di ambientalisti, ognuno ha la sua posizione, non c'è una posizione univoca" - dice Malagò presidente del Coni commentando lo stallo attuale. Presenti anche Parnasi e Baldissoni.

di Foto Sport & Notizie (fotosportnotizie@gmail.com)

Reazioni:

0 commenti:

Posta un commento