Remax Intemporal II
IMAGE-3 IMAGE-2 IMAGE-5 IMAGE-4 IMAGE-6 IMAGE-7 IMAGE-1

sabato 18 marzo 2017

Mercato. Quei bravi ragazzi di Monaco

Foto: Marca.com
Minori di 23 anni che si permettono già di sfidare i grandi del 'Vecchio Continente'. Ecco i giovani del Monaco che vogliono conquistare l'Europa.

Eliminando il Manchester City di Guardiola il Monaco ha confermato la bontà del proprio organico. La formazione di Leonardo Jardim ha già fatto vittime illustri. È sicuramente la squadra del momento. Ma è certamente frutto del lavoro degli anni passati. La rosa è stata creata con un mix di esperienza, giocatori importanti e tanti giovani. Per l'esperienza si è puntato sul 'Made in Italy' (soprattutto nel reparto arretrato): con Raggi, De Sanctis e Glik. I quali integranno le stelle del gruppo Falcao (14 reti in 16 gare) che ha voglia di rivalsa o Moutinho, una carriera in Portogallo. E poi tanta gioventù di primo profilo. Sarà curioso vedere, a fine stagione, se il preseidente Dmitrij Rybolovlev cederà alle lusinghe della plusvalenza o continuerà con questo progetto. Le motivazioni e le aspettative sono importanti. L'ultimo titolo è la Coppa di Lega del 2003 e l'anno successivo la finale di Champion's League, poi persa con il FC Porto di Mourinho. Il grande obiettivo di stagione resta la Ligue 1, che al momento il Monaco conduce con 3 punti di vantaggio sul PSG.

I pezzi pregiati di casa monegasca sono numerosi. Citiamo Kylian Mbappé, classe '98, è un esterno offensivo che può anche adattarsi nella posizione centrale. Conosciuto come il 'Nuovo Herny' il suo pezzo forte è l' uno-contro-uno. Il suo bottino al momento è di 11 gol in 11 partite. Avendo messo la firma anche nelle gare contro i 'Citizens'. Probabilmente al momento è il più richiesto dalle grandi d'Europa, tra cui la Juve. A centrocampo Thomas Lemar, 21 anni, si può certamente definire come 'totale'. Vista la grande capacità di giocare a tutto campo. E senza alcuna diffficoltà essere efficace sia nella fase difensiva che nella offensiva. A inizio stagione quando si è strasferito dal Caen il suo valore era di 4 milioni di euro. L'estate passata anche l'Atletico Madrid aveva presentato un'offerta poi il giocatore fece altre scelte. Bernardo Silva, 22 anni, è una promessa ormai da anni. Da quando ha fatto faville nel campionato portoghese, sulla fascia. Jardim però lo ha accentrato mettendolo in regia. Arriva in Francia dal Benfica per 16 milioni. Il 'ragazzo di Mendes' è nazionale fisso con il Portogallo anche se nella passata edizione degli Europei non è stato convocato, e non ha potuto alzare il trofeo vinto proprio dai lusitani.

Fabinho, 23 anni, come Silva viene da un campionato diverso e gli è stato cambiato ruolo. Al Castilla (la squadra B del Real Madrid) giocava interno, adesso gioca più al centro e con compiti difensivi, senza disdegnare di inserirsi nelle azioni di attacco (7 reti in stagione). Il brasiliano in questi anni ha avuto una crescita esponenziale. Essendo comunque un giocatore su cui c'è sempre stata attenzione (esordio con Mourinho nel Real Madrid nel 2012-13). Benjamin Mendy, 22 anni, laterale sinistro può giocare anche interno di centrocampo. Grande fisico, la sua propensione offensiva però a volte lascia vuoti nella propria difesa, ha ampi margini di crescita. Acquistato dall'Olympique Marsiglia per 13 milioni, vanta già 100 presenze in Ligue 1. Concludiamo, per ragioni di tempo (e spazio) con Timoué Bakayoko, 22 anni. È il centrale difensivo di questo sorprendente Monaco, e quando ci sono calci piazzati, mette a disposizione la sua elevazione. Come accaduto nel gol che ha eliminato i 'Citizens' dalla Champion's League. Interessa al Manchester United che da tempo sta cercando giocatori in quella zona del campo - come riporta 'Marca.com'.

di Foto Sport & Notizie (fotosportnotizie@gmail.com)

Reazioni:

0 commenti:

Posta un commento