verdericaricabile.it - il numero verde 800 ricaricabile

sabato 10 febbraio 2018

Primavera 1. Lazio-Fiorentina 1:2. Fatali 20 minuti di black-out.


Reti al 29' di Gori(F) e al 34' di Valencic(F). E di Miceli(L) al 61'. 

Li paga a peso d'oro, la Lazio, 20 minuti di completa dormita nella prima frazione di gioco. Le due reti, anche di buona fattura, arrivano però tutte nella zona di sinistra. Dove probabilmente ancora va oliato qualche ingranaggio. Per il resto è comunque molta, e quasi tutta, Lazio. Fa ben sperare quindi l'esordio di mister Bonacina sulla panchina biancoceleste, anche se il risultato non è positivo. E la classifica è davvero impietosa dopo le tante sconfitte consecutive nel 2018.

Parte bene la Lazio, che impone il proprio gioco e da l'impressione di poter fare caccia grossa oggi al Fersini. Poi esce la Viola. Che con grande personalità piazza un destro-sinistro da Ko. Prima insacca Gori che in area riceve da Sottil, bravo a sfruttare l'indecisione difensiva. Poi 5 minuti dopo, Valencic inventa un sinistro a giro dal vertice sinistro dell'area che impatta l'incrocio dei pali ed entra in rete.

Lazio rientra dal riposo determinata ma non è sufficiente. Al 61' è proprio lo stesso capitano della Lazio, Miceli, ad accorciare le distanze con una punizione a giro dal limite che il portiere riesce solo a smanacciare. Finale tutto a tinte bianco-celesti. Ma le giocate funamboliche di Neto e il ritmo forsennato del centrocampo della Lazio non bastano.

di Foto Sport & Notizie (fotosportnotizie@gmail.com)

Reazioni:

0 commenti:

Posta un commento