verdericaricabile.it - il numero verde 800 ricaricabile

mercoledì 10 ottobre 2018

Martina Cox: "La nostra vita rovinata per sempre"


Foto: Sportnews.eu
Oggi il processo contro i tifosi della Roma accusati di aggressione aggravata a Sean Cox. Amareggiata la moglie: "Sean rimarrà paralizzato per sempre, la nostra vita non sarà più la stessa".

Ai due tifosi in carcere si è aggiunto anche un terzo. La settimana scorsa infatti  nel penitenziario dove sono accolti i due romanisti è arrivato un altro compagno. Oggi era previsto il processo a Lombardi, il quale ha dichiarato sempre di essersi trovato coinvolto, ma di non aver mai agito. Mentre Sciacca già ha ricevuto la condanna a 2 anni e mezzo. A breve arriverà anche il processo per il nuovo arrivato.

"Voglio vederlo in faccia".  «Mercoledì andrò al processo, voglio vederlo in faccia. Andrò con mio figlio. Sean avrebbe fatto lo stesso per me», ha detto Martina Cox, la moglie del tifoso ferito, in un’intervista pubblicata dall’Indipendent, uno dei più importanti quotidiani irlandesi. «Sappiamo che mio marito non sarà mai più la stessa persona, ma continuiamo a lottare. Faremo di tutto. Per noi - aggiunge Martina - è stato un evento catastrofico che ci ha cambiato la vita. Sean vede doppio, a volte triplo, non riesce a parlare ma capisce tutto. Ha la parte destra del corpo paralizzata». 

Cure lunghe e costose. Dopo le cinque settimane successive al coma passate al Walton Centre di Liverpool, Cox è stato poi trasferito in Irlanda, al National Rehabilitation Centre a Dun Laoghaire. A fargli sempre compagnia i figli Jack, Shauna ed Emma che dormono accanto a lui a turno. Mentre gli amici hanno iniziato la raccolta fondi per finanziare cure davvero molto costose.

di Foto Sport & Notizie (fotosportnotizie@gmail.com)

Reazioni:

0 commenti:

Posta un commento