Remax Intemporal II
IMAGE-3 IMAGE-2 IMAGE-5 IMAGE-4 IMAGE-6 IMAGE-7 IMAGE-1

lunedì 30 dicembre 2013

Radio-Rai la storia dei mezzi di comunicazione è nel nome.

Uri-Eri-Eiar tanti i nomi e le vicende, ma la RAI resta la radio di Stato .
All’ 89esimo anno di vita, sebbene resti irrisolta la paternità del “mass-media”, la radio è - con le inevitabili contraddizioni del caso - pienamente proiettata verso il futuro delle tecnologie mobili.
Corre l’anno 1901. Marconi è con la sua cricca internazionale a fare esperimenti in mare. In Italia nel 1924(gli Usa nel 1922) arriva la prima radioaudizione ufficiale dell’URI (una coop di radio private). Nel 1927 diventata ERI, il regime né è l’utilizzatore principale. E’ il periodo degli “strass”, delle luci e delle ombre anni ’30. Arriva la TV e il nome RAI (RadioAudizioniItaliane). Lo sviluppo del mezzo radio&televisivo continua dagli anni ’70 ad oggi affermandosi come fenomeno sociale di massa. (Da Informazione&Potere - Mario Forno - Edizioni Laterza).
di fotosportnotizie (fotosportnotizie@gmail.com)


Reazioni:

0 commenti:

Posta un commento