Remax Intemporal II
IMAGE-3 IMAGE-2 IMAGE-5 IMAGE-4 IMAGE-6 IMAGE-7 IMAGE-1

venerdì 29 agosto 2014

~ Bunol, «una spremuta di sangue». (Di pomodori).

foto: IlPost.itBUNOL, Spain - Le strade di Bunol, cittadina nella regione valenciana, sono state invase mercoledì scorso da migliaia di "tiratori di pomodori". Nell' annuale manifestazione detta "Tomatina".

L'evento è diventato una delle maggiori attrazioni turistiche del globo. Ma inizialmente non era così. Infatti le origini della battaglia dei pomodori si deve a un litigio per motivi di cibo, avvenuto tra bambini alla fine della Seconda guerra mondiale. E negli anni successivi mentre i ragazzi crescevano l'evento si ripeteva. Inizialmente venne vietato. Infatti è solo nel 1957 che l'amministrazione locale ha deciso di trasformare questo "gioco" in una festa popolare. E nel tempo è diventato un appuntamento internazionale anche molto atteso e attrattivo. Che ogni ultimo mercoledì d'agosto richiama migliaia di turisti da tutto il mondo.

foto:ANSA.IT
 Le quantità di pomodori che i camion portano dai vicini campi sono importanti. Se ne calcolano circa 125 tonnellate utilizzate da qualcosa come 22 mila partecipanti. Molti quindi i spagnoli che insieme agli stranieri si fanno il bagno in questo quadro dalle tinte forti. A fine giornata ci sono anche da pagare i debiti però, causati dalla folla in trance. 

foto: IlPost.it


E la piccola comunità di circa 20 mila abitanti si trova così a confrontarsi con spese intorno ai 5.5 milioni di euro. Cifre da capogiro se si pensa alle dimensioni di Bunol. E quindi già da un paio di anni è stato deciso di far pagare ai non residenti una quota di partecipazione. Decisione che comunque non ha fermato i "tiratori di pomodori" forestieri a recarsi nelle strade di Bunol. Infatti l'evento risulta "sold-out" già alcune settimane prima. (huffingtonpost.com, wikipedia.it)

di Foto Sport & Notizie (fotosportnotizie@gmail.com)

Reazioni:

0 commenti:

Posta un commento