Remax Intemporal II
IMAGE-3 IMAGE-2 IMAGE-5 IMAGE-4 IMAGE-6 IMAGE-7 IMAGE-1

mercoledì 19 novembre 2014

Società. España Cannabis Club + Bob Marley Marijuana spa

foto: dinafem.org

La penisola iberica ha prodotto la sua versione di “Coffee shop” sociale. Ormai da qualche anno. Mentre la famiglia Marley ha - proprio oggi - dichiarato di entrare nel mercato della Marijuana(fonte RTL 102.5).

In Spagna la legge sanziona e persegue chi produce e spaccia Marijuana a scopo di lucro. Per contro l’articolo 368 del Codice Penale spagnolo non sanziona il consumo personale di una modica quantità.
In effetti i Cannabis Club come li chiamano in Spagna sfruttano un vuoto legislativo rendendo possibile la pratica dello spinello in luoghi familiari e lontano da situazioni pericolose. Diminuendo la spesa per la sicurezza e così via. Praticamente un gruppo di persone si associa e incarica alcuni membri per la produzione della Marijuana. Che viene poi distribuita nei Cannabis Club. Il tutto mediante la firma di un modulo.

Nel solo centro di Barcelona dal 2006 sono nati più di 70 Cannabis Club e nella Catalogna che è la regione più liberale sono almeno 300. Bastano 3 amici per crearne uno. Allo stesso tempo è anche facile che vengano chiusi però.
«Il nostro club ha regole molto precise», spiega Emma, che lavora al “Floors” di Girona. «Per essere socio devi avere 21 anni, risiedere in Spagna ed essere un consumatore abituale d’erba. Non tesseriamo chi vuole soltanto provare per curiosità. I nuovi iscritti devono essere presentati da un socio, non accettiamo sconosciuti e ci riserviamo il diritto di rifiutare».
Jordi invece è categorico - «Il nostro club non è per i turisti che vengono a sballarsi. Che vadano in Olanda!» - avverte - «La nostra associazione, ripeto, nasce dalla necessità di avere un luogo tranquillo dove consumare erba prodotta da noi, non per il commercio e il guadagno. Ed è giusto che chi sgarra, sia punito perché rovina la nostra immagine e concede argomenti a quelli che non accettano la nostra presenza».
(espresso.it)
In Italia il consumo di cannabis rimane un’attività clandestina, confinata nell’illegalità. Il dibattito è acceso mentre la legge attuale Fini - Giovanardi è stata dichiarata inadeguata dalla Consulta. Nel frattempo sono nati gli Smart
foto: www.maryjanesgarden.comShop. Negozi che vendono l’occorrente per la produzione casalinga di max 2 piantine - consentita da diverse sentenze della Cassazione. Il problema è che ogni 2 piantine bisogna aspettare 6 mesi. Ma chi ha la pazienza di aspettare tutto questo tempo gli bastano 2 piantine per il successivo periodo di attesa? Mentre la famiglia di Bob Marley ha dichiarato di entrare nel mercato della Marijuana. (fattoquotidiano.it

di Foto Sport & Notizie (fotosportnotizie@gmail.com)

Reazioni:

0 commenti:

Posta un commento