Remax Intemporal II
IMAGE-3 IMAGE-2 IMAGE-5 IMAGE-4 IMAGE-6 IMAGE-7 IMAGE-1

sabato 29 novembre 2014

~ Sport. Calcio. Lega Pro - Girone B. Spal – Pisa 0 : 1

fotosportnotizie.com
Vince il Pisa nei minuti finali, una gara vibrante, che si risolve solo nell’ultimo quarto d’ora .

Succede infatti tutto nei minuti conclusivi del “match”. La gara la risolve un diagonale di Rozzio che raccoglie l’invito di Gyasi subentrato poco prima.
fotosportnotizie.com
Nell’azione successiva la Spal con Di Quinzio si procura il rigore, ma Germinale lo sbaglia tirandolo alto sulla traversa. Gli ospiti finiscono la gara in attacco legittimando così la vittoria esterna sul difficile campo emiliano.
Da evidenziare l’avvincente sfida sulla corsia laterale tra Lazzari stantuffo inesauribile e Costa, Campione d’Italia Primavera l’anno scorso con il Chievo Verona.

Nel Primo tempo la Spal mette spesso in difficoltà i toscani facendo una gara
fotosportnotizie.com
d’intensità e voglia. Il Pisa però attende l’avversario e riparte con grande efficacia. I bianco-celesti pagano l’insufficiente concretezza in zona rete e vengono puniti forse oltremisura. In questo caso dunque gli alti ritmi e l’abnegazione messi in campo dalla squadra emiliana non sono bastati per regolare una squadra tanto esperta come quella del Pisa. 
 

«Tra vincere facile e vincere, c’è differenza»
- dice Mr. Braglia del Pisa nel pre-gara - «Nelle ultime gare abbiamo avuto

Mr Braglia ai microfoni di Rai Sport. fotosportnotizie.com
qualche problema, ma stiamo là; ci siamo anche noi. L’Ascoli è una buona squadra, ma il Pisa lo è altrettanto, ed è costruita assolutamente per arrivare prima». Su altri toni le dichiarazioni di Brevi allenatore della Spal secondo cui la sua squadra è ricca di giovani e quello fatto finora è sicuramente in linea con i programmi di inizio stagione.
 

Renato Cipollini, neoPresidente della Lega Pro ai microfoni di Rai Sport. fotosportnotizie.com
Nell’intervallo interviene ai microfoni di RaiSport anche Renato Cipollini neo Presidente della Lega Pro che sicuramente ha davanti a sé, nei prossimi anni, molto lavoro: «La riunificazione della C1 e della C2 è stato un passo importante, ma è un gesto unilaterale reso possibile dalle attuali normative. Il passaggio successivo è sicuramente quello di coinvolgere le altre leghe e reperire i fondi necessari per limare il gap. Inoltre c’è il tema dei giovani. Perché oggi la maggior parte di questi provengono dalle serie superiori. E questo crea non pochi problemi».

di Foto Sport & Notizie (fotosportnotizie@gmail.com)

Reazioni:

0 commenti:

Posta un commento