Remax Intemporal II
IMAGE-3 IMAGE-2 IMAGE-5 IMAGE-4 IMAGE-6 IMAGE-7 IMAGE-1

mercoledì 24 febbraio 2016

Calcio. Ballotta: “Lazio punta sull’Europa. Guerrieri deve giocare”

foto: corrieredellosport.it L’ex portiere biancoceleste Marco Ballotta, è intervenuto ieri sugli 88,100 di ‘Elle Radio’: “La Lazio ha tutte le carte in regola per passare il turno”. Ieri si sono svolti anche le prime prove tattiche di mister Pioli per la gara contro il Galatasaray: prevista la conferma della formazione di giovedì scorso.

Dal mio punto di vista la Lazio ha tutte le carte in regola per passare il turno ed arrivare fino in fondo in Europa League. Alla luce della situazione in campionato, l’obiettivo europeo è determinante. Cosa è cambiato in casa biancoceleste? Probabilmente è mancata un po’ di fame. I problemi non derivano mai da un reparto solo. La Lazio mi sembra una squadra in buon equilibrio, senza un reparto eccezionale o particolarmente scarso. Sono gli elementi che dovrebbero garantire ad essere mancati: troppe le prestazioni piatte in una squadra che vive troppo di alti e bassi, anche a causa, come ripeto, dei numerosi infortuni. Mancano anche i sostituti per riuscire a sopperire a questo tipo di assenze".

I giocatori che hanno fatto la differenza l’anno scorso sono mancati sul piano della continuità: chi doveva fare la differenza, come Felipe Anderson e Candreva, semplicemente non è più riuscito a farla. Per il prossimo anno qualcosa andrà cambiato, senza ombra di dubbio“. “Riguardo a Candreva non vorrei che avesse voglia di cambiare aria: nel mercato invernale si era parlato molto di una sua possibile partenza. Forse è arrivato ad un’età in cui vorrebbe avere la certezza di poter lottare per qualcosa di davvero importante Marchetti e Berisha sono due titolari. Credo che uno dei due a fine stagione partirà. Mi sembra chiara che la scelta sia caduta su Marchetti, sia alla luce del parere di Pioli che del recente rinnovo di contratto. Berisha farà le sue considerazioni. Guerrieri è un giovane di grande prospettiva, ma per lui sarebbe ideale vivere un anno fuori, per giocare e fare esperienza sul campo“.

Nel pomeriggio di ieri sono scattate sul “centrale” del quartier generale biancoceleste le prove tattiche in vista del Galatasaray. E come riporta ‘Lazionews.euPioli ha iniziato a preparare la sfida ai turchi di giovedì prossimo, finalmente c’è possibilità di scegliere per il tecnico emiliano. Perfino per le corsie esterne della difesa torna l’abbondanza: Radu oggi si è allenato, l’affaticamento muscolare che l’ha costretto a saltare la sfida con il Frosinone non preoccupa più. Pioli, dopo Bisevac, recupera un altro pezzo di un puzzle difensivo che negli ultimi mesi ha garantito solo emergenze. Senza contare che Basta sarebbe pronto a ritorno in campo, ha superato la lesione muscolare rimediata il 6 febbraio, ma la concorrenza è agguerrita: il terzino serbo è in ballottaggio con Konko, attualmente in grande condizione psico-fisica. In difesa, così come a centrocampo, dovrebbe cambiare poco rispetto alla sfida di andata: Mauricio e Hoedt si preparano a partire dal 1′, insieme a Milinković-Savić, Parolo e Biglia che viaggiano spediti verso la conferma. Stesso discorso per Lulic, impegnato nel match di Istanbul come esterno offensivo. Il bosniaco potrebbe essere nuovamente scelto per completare il tridente con Matri e Felipe Anderson. Il brasiliano aspetta la sua chance, ma il ballottaggio con Candreva è aperto. Contro il Galatasaray mancheranno certamente l’infortunato Gentiletti e lo squalificato Keita.

di Foto Sport & Notizie (fotosportnotizie@gmail.com)

Reazioni:

0 commenti:

Posta un commento