Remax Intemporal II
IMAGE-3 IMAGE-2 IMAGE-5 IMAGE-4 IMAGE-6 IMAGE-7 IMAGE-1

sabato 5 marzo 2016

Calcio. Lazio. Keita al bivio. Ag. Monfrecola: ”Consiglio Jimenez”


foto: yucatan.com.mx
Keita: Italia, Europa, Senegal. E’ il momento di spingere sull’acceleratore. Ag. Monfrecola: “Consiglio Mier del Monterrey”

Balde Diao Keita scalpita. Il numero 14 biancoceleste vuole tornare ad essere decisivo con la maglia della Lazio e ha messo la freccia per uscire dai box della panchina. L’esterno, come tutta la squadra deve fare fronte a un periodo difficile. E il campionato è diventato una chimera. Trasformandosi in palestra per questa Lazio che all’orizzonte vede il quarto di finale di Europa League - ultimo appiglio per tenere in piede una stagione da dimenticare. Giovedì 10 marzo ci sarà infatti il primo atto della doppia sfida contro lo Sparta Praga. Keita vuole farsi trovare pronto per il match di domenica contro il Torino, sognando di rispondere da protagonista in campo e magari strappare una maglia per il match d’andata contro i cechi.

Per la probabile formazione che potrebbe affrontare la gara di domani alle 12:30 contro i granata piemontesi ci sono molti dubbi. E riguardo alle prove tattiche che ha fatto ieri Pioli sono numerose anche le polemiche generate. Infatti avrebbe provato sia Braafheid che Patric contemporaneamente sulla catena di destra. Atteso anche l’utilizzo di Morrison. A centrocampo Pioli potrebbe tenere a riposo Biglia e dare spazio a Onazi o Cataldi. Mentre dovrebbe non essere della gara Milinkovic e/o Parolo. In attacco rimane il solito rebus, favorito Anderson su Candreva, c'è anche Kishna pronto a rientrare dall'infortunio. Con i vari Klose, Matri o Djordevic in corsa per una maglia. In porta ci sarà Marchetti, Bisevac e Hoedt e Konko per la linea difensiva. E' forte nell’ambiente la voglia di dare spazio alle giovani leve da qui a maggio e comunque ai giocatori che hanno trovato meno spazio. Per capire anche se potranno essere inseriti nel progetto tecnico del prossimo anno o intervenire sul mercato.

Intanto si iniziano a sentire gli operatori e a sondare il terreno per i ruoli dove la Lazio ha necessità. Ai microfoni de ‘Lalaziosiamonoi.it’ è intervenuto l'agente Fifa Alessandro Monfrecola, esperto di calcio messicano. Campionato sicuramente in ascesa e che progressivamente sta ritagliandosi spazi e attenzioni importanti. “La Lazio ha bisogno di giocatori di personalità. Gli ultimi acquisti hanno un buon curriculum, ma per caratteristiche non hanno reso al meglio. In difesa, ad esempio, serve un giocatore rapido, perché mi sembra ci sia abbondanza di giocatori fisici. In Messico, chi potrebbe fare al caso della Lazio è Ugo Ayala del Tigre, un difensore che costa ancora tanto ma che è già pronto per grandi palcoscenici. In alternativa Hiram Mier del Monterrey. Per prendere questi giocatori ci vuole però lungimiranza nell’individuarli quando ancora non sono conosciuti. Ora si può prendere con poco e sarebbe l’affare dell’anno. Per l’attacco, personalmente sono innamorato di Raúl Jiménez, ora in forza al Benfica. L’Atletico Madrid lo acquistò per 10,5 milioni l'anno scorso, ma era troppo chiuso da Griezmann e Torres. Per renderci conto del suo valore è stato acquistato per metà del cartellino (circa 6mln di euro, ndr) dall’agente Fifa Jorge Mendes (lo stesso di Cristiano Ronaldo, ndr), per poi portarlo al Benfica. Io lo proposi anche alla Lazio anni fa, ma poi non se ne fece nulla”.

di Foto Sport & Notizie (fotosportnotizie@gmail.com)

Reazioni:

0 commenti:

Posta un commento