Remax Intemporal II
IMAGE-3 IMAGE-2 IMAGE-5 IMAGE-4 IMAGE-6 IMAGE-7 IMAGE-1

domenica 25 ottobre 2015

Calcio. Pioli: “Competizione sana ma feroce” | Foto Sport Notizie


Tutto pronto per la gara tra Lazio e Torino valida per la nona giornata di campionato. Una Lazio che in casa ha delle certezze e che cercherà di continuare la crescita. Pioli: “La competizione nel gruppo è sana. Ma è anche molto feroce”.

L’Olimpico per la Lazio finora è un fortino: 7 su 7. ”I risultati dicono così - dice Pioli  ieri in conferenza stampa - Ed è chiaro che vorremmo continuare. Anche se onestamente non stiamo pensando a niente di diverso che migliorare la nostra classifica. Non pensiamo ai record. Non pensiamo a risultati particolari. Pensiamo a dare il massimo ogni partita. E sarà così anche domani.”

Il cammino della Lazio però ha un alternanza molto diversa tra le gare giocate in casa e quelle lontano dall’Olimpico:”Se ci riferiamo alle nostre partite precedenti in trasferta. Sono d’accordo con lei che non siamo riusciti a mettere sul campo le stesse prestazioni. E mi riferisco chiaramente alle prime trasferte con il Chievo e il Napoli e il preliminare col Bayer. Dopo credo che sia a Verona e a Sassuolo, pur nella sconfitta la squadra abbia interpretato bene la gara. Abbia provato a fare la gara e non è riuscita a portare a casa un risultato positivo perché abbiamo commesso qualche errore. Perché la prestazione è stata buona e non ottima, perché è quello che serve per fare i risultati. Però credo che gli atteggiamenti siano in crescita. Che le prestazioni siano in crescita. E possiamo ancora migliorare tanto e domani abbiamo ancora un’altra occasione per cercare di proseguire su questa strada e cercare di migliorare la nostra classifica.”

Fari puntati poi sugli assenti. Di cui Pioli non ama parlare. Ovvero dello ‘Scerife - ’Mauricio alla terza espulsione dall’inizio della stagione, ma che probabilmente sarà della gara. E di Morrison che reclamando spazio attira le attenzione dei media. ”Per quanto riguarda Mauricio fa parte del nostro lavoro, fa parte anche del nostro gioco e comunque chi gioca sbaglia. Può succedere a tutti. In questo caso raccomando ai giocatori grande fiducia in loro stessi e di lavorare al massimo. E’ quello che sto dicendo a Mauricio. Anche se devo dire che Mauricio ieri si è allenato molto bene. Chiaramente sa di aver commesso degli errori. Sa anche di aver commesso errori molto importanti. Ma credo che qui tutti dobbiamo iniziare a dare qualcosa i più. Dobbiamo iniziare a ragionare da squadra. Nel senso che se un compagno sbaglia dobbiamo essere in grado di recuperare l’errore del singolo. Però credo che abbia dimostrato di essere un giocatore affidabile. E poi vedremo le scelte da fare domani. Per quanto riguarda Morrison lo valuto come tutti gli altri giocatori. Ho 30 giocatori di qualità. 30 giocatori che tutti vogliono giocare. Dove tutti credono di meritare di giocare. E’ chiaro che la competizione è sana fra di loro. Ma è anche feroce. E devo valutare per quello che vedo. Gioca chi merita. Gioca chi si allena con professionalità. Con continuità. Con disponibilità. E ho tante, tante scelte da fare. E quindi andrò avanti così. Non ho nessuna scelta preferenziale per nessun giocatore. Questo vale per Morrison. Ma come vale per tutti i suoi compagni”.

di Foto Sport & Notizie (izerbesi@yahoo.it)

Reazioni:

0 commenti:

Posta un commento