Remax Intemporal II
IMAGE-3 IMAGE-2 IMAGE-5 IMAGE-4 IMAGE-6 IMAGE-7 IMAGE-1

lunedì 14 dicembre 2015

Calcio. Lazio – Sampdoria, ancora esperimenti | Foto Sport Notizie


foto: mondogoal.it
Intervenuto ieri in conferenza stampa il tecnico biancoceleste Pioli ha parlato della gara di questa sera contro la Sampdoria. “La partita più importante della stagione”.

"È una partita molto importante, la più importante della stagione fino a questo momento - dice Pioli - Vogliamo tornare a vincere e invertire la rotta. Sono convinto che ci manca poco per trovare lo scatto di una volta, voglio ritrovare la mia squadra, le piccole cose possono fare la differenza. Voglio più attenzione in fase difensiva, più determinazione e concretezza nella fase offensiva, ci sono le possibilità per svoltare la stagione. Sembrerà ovvio dire questa cosa adesso: non ho mai visto la squadra così attenta e così motivata come in questa settimana, voglio vedere gli stessi atteggiamenti domani in campo. Dobbiamo giocare con decisione e determinazione per 90 minuti".

Riguardo ai malumori dell’ambiente biancoceleste dice: "Sono molto dispiaciuto, questi sono problemi non solo relativi al campo. Io e la squadra siamo responsabili solo dei nostri risultati, sicuramente non sono quelli che i tifosi si aspettavano. Spero possa risolversi tutto il prima possibile. Apprezzo la stima dei tifosi, questo mi motiva ancora di più per cercare di risollevare la situazione. Sono concentrato sul mio lavoro, poi nel calcio se non porti a casa i risultati è normale che si corra qualche rischio. Ma ora penso solo alla partita di domani. Abbiamo avuto un inizio difficile, ci eravamo ripresi, poi abbiamo commesso errori che non fanno parte del nostro dna. Ci hanno tolto fiducia, si è visto. Dobbiamo migliorare lì'approccio alla gara, rimanere in partita con più semplicità. Il gruppo è più compatto che mai, ha l'intenzione di venirne fuori, ma ora bisogna far parlare il campo".
Sulle critiche che gli sono state mosse, normali quando in una piazza come Roma non si fa bene, è sicuro: "Non è mancanza di rispetto. So che l'anno scorso i meriti non sono stati soltanto miei, ma di tutto l'ambiente. E così anche i demeriti quest'anno sono di tutti, mi prendo le mie responsabilità. Conosco il mio gruppo, conosco i problemi e so come risolverli, per questo penso di essere l'allenatore giusto. L'obiettivo è rientrare in Europa, siamo ancora in tempo per farlo".

Molte le critiche sulla probabile formazioni alla luce degli ‘esperimenti’ osservati ieri nell’allenamento di rifinitura. Sono state provate tante soluzioni. Difesa a tre, trequartista dietro le due punte, ecc. Ma quello che serve stasera è la voglia di vincere, sperando di superare l’empasse del momento. La Lazio dovrebbe scendere in campo con Marchetti tra i pali; Konko, Hoedt, Gentiletti, Radu per la linea difensiva. Centrocampo a tre con Cataldi, Biglia e Parolo. Candreva e Djordjevic dovrebbero posizionarsi alle spalle di Klose. All. Pioli. A disp. Berisha, Guerrieri, Braafheid, Basta, Onazi, Felipe Anderson, Mauri, Matri, Keita. Indisponibili: De Vrij, Lulic, Kishna. Squalificati: Mauricio. Diffidati: Biglia, Lulic, Milinkovic-Savic.

di Foto Sport & Notizie (izerbesi@yahoo.it)

Reazioni:

0 commenti:

Posta un commento