Remax Intemporal II
IMAGE-3 IMAGE-2 IMAGE-5 IMAGE-4 IMAGE-6 IMAGE-7 IMAGE-1

sabato 30 gennaio 2016

Calcio. Lazio. Cabral o Dramé, ma al fotofinish | Foto Sport Notizie

Le operazioni della Lazio si svilupperanno nelle ultime ore di calciomercato. Peraltro l’Ata Hotel non è mai stato teatro di grandi operazioni per la società biancoceleste. Cabral e Dramé restano in stand-by. Il giovane Seck vicino ai saluti.

Gustavo Cabral passerà il fine settimana pronto a rispondere al telefono anche se la sua candidatura si è spostata in ‘background’. La trattativa per il suo trasferimento è congelata e il giocatore argentino del Celta Vigo rimane in attesa. Resta attenzionato anche Dramè. Che Reja vorrebbe trattenere però. La politica dell’Atalanta peraltro è quella di realizzare plusvalenze. E dopo la quasi certa salvezza ottenuta nel girone d’andata : “Spero non ci siano più altre cessioni, già abbiamo perso la catena destra” – dice Reja a ‘Calcionews24.com’. La società biancoceleste da parte sua vuole piazzare Gentiletti che dopo aver rifiutato destinazioni italiane adesso deve rispondere alle richieste del Levante in attesa di risposta. Si attende anche l’offerta ufficiale dello Swansea per Onazi. Mentre ci sono richieste dalla Bundesliga per Mauricio. Questi le leve principali su cui agirà Tare per centrare gli obiettivi di mercato della Lazio. Anche se dalla finestra invernale non ci si aspetta grandi operazioni, come in questo decennio ha abituato la dirigenza biancoceleste.

Nella lista della Lazio, comunque, secondo il ‘Corriere dello Sport’ compaiono anche Terziev (Ludogorets), Fabricio Fontanini (San Lorenzo de Almagro), Rodrigo Moledo (Internacional di Porto Alegre), Xandao (Krasnodar). Ma non sono da escludere le candidature di Agger (Brondby), Christopher Samba (Dinamo Mosca), Matip (Schalke 04), N’Koulou (Marsiglia) ed Erkin (Fenerbahçe). Situazioni queste insieme a quella di Tissone e altre forse non conosciute, che si potrebbero comunque evolvere negli ultimi scorci di calciomercato.

Riguardo alle operazioni minori: Seck avrebbe dichiarato di non voler rinnovare con la Lazio perché non sposerebbe la politica societaria con i giovani: quella di traghettarli alla Salernitana. Inoltre, i rinnovi di Braafheid e di Radu sarebbero stati interpretati dal giocatore come una dimostrazione del fatto che su di lui non puntano e avrebbe, per questo, rifiutato il trasferimento a Salerno. E non ha voluto seguire Prce, Oikonomidis e l’amico Tounkara. Suoi compagni di Primavera che nella prima parte di stagione, come lui, hanno trovato poco spazio. La sua volontà sarebbe quella di tornare in Spagna, nonostante le appetibili offerte provenienti dalla Germania e da alcuni club minori di Serie A, ma non è da escludere che torni sui suoi passi e almeno finisca la stagione a Roma.

di Foto Sport & Notizie (fotosportnotizie@gmail.com)


Reazioni:

0 commenti:

Posta un commento