Remax Intemporal II
IMAGE-3 IMAGE-2 IMAGE-5 IMAGE-4 IMAGE-6 IMAGE-7 IMAGE-1

martedì 23 febbraio 2016

Calcio. Lazio. Mal di pancia Candreva e Anderson.

foto: sportmain.it
“Anderson è già dello United” - diceva Lotito domenica (forse scherzando) con colleghi all’Arechi di Salerno. Ad oggi neanche Candreva sarebbe sicuro di restare a Roma la prossima stagione.

Su Anderson si sono susseguite smentite. Ultima quella che arriva dall’entourage stesso di Felipe Anderson ai microfoni di ‘GloboEsporte.com’, sottolineando che non sono mai stati contattati dalla squadra inglese e che il brasiliano ha in mente solo la Lazio. Precedentemente c’era stato anche il comunicato della società biancoceleste: “In riferimento alle dichiarazioni attribuite al Presidente Claudio Lotito riguardo la presunta vendita del calciatore Felipe Anderson, la S.S. Lazio precisa che queste sono destituite di qualsiasi fondamento“. Era successo che cronisti di ‘La Città di Salerno’ avevano intercettato le dichiarazioni di Lotito al termine della partita pareggiata per 1-1 dalla Salernitana contro il Crotone: “Felipe Anderson l’ho preso a 8 milioni di euro e l’ho rivenduto a 60, l’anno prossimo andrà al Manchester United”.

I mal di pancia in quel di Formello iniziano a essere pressanti. E oggi sul ‘Corriere dello Sport’ campeggia una pagina intera solo su Candreva. Il suo addio a giugno varrebbe 30 milioni. Il suo agente Pastorello è stato chiaro e a più riprese aveva dichiarato che : “Offerte per Candreva ci sono state ogni anno”. Antonio da parte sua sta cercando di completare la stagione nel migliore dei modi possibili. Per fare un Europeo in Francia con il ct Conte sperando di arrivare fino in fondo.

Molte responsabilità della situazione che si è venuta a creare sono da dividere in parti uguali tra staff tecnico e società. Pioli da parte sua, e parlano i numeri, cambia troppo formazioni. Non dando certezze agli interpreti del suo gioco. Il risultato è un attacco sterile, che non mette la palla del sacco e una difesa che a giornate alterne fa acqua da tutte le parti. Probabilmente la Lazio è a un bivio: strutturare l’azienda ancora di più o tornare al tempo della c.d. ‘Lazietta’.

di Foto Sport & Notizie (fotosportnotizie@gmail.com)

Reazioni:

0 commenti:

Posta un commento