Remax Intemporal II
IMAGE-3 IMAGE-2 IMAGE-5 IMAGE-4 IMAGE-6 IMAGE-7 IMAGE-1

lunedì 18 aprile 2016

Calcio. Serie A Tim. Lazio – Empoli 2 : 0.

Reti di Candreva(L) su Rigore al 6’ e di Onazi al 44’ del primo tempo.

"Vincere queste due partite è stato l'obiettivo che ci eravamo prefissati all'inizio – dice Inzaghi ai microfoni del canale ufficiale biancoceleste a fine gara - Siamo stati bravi, sembrano due partite facili a vederle ora, ma non è stato così. Ho grande fiducia in questa squadra, ha le corde giuste. Sono molto soddisfatto, vincere così davanti alla mia famiglia, di meglio non potevo pretendere. Mi godo questo successo fino a domani mattina, poi da domani penserò alla Juventus. Contro il Palermo e l'Empoli abbiamo fatto due ottime gare, preparate bene, abbiamo avuto del tempo, però per le prossime gare non sarà così. L'obiettivo ora è recuperare le energia per mercoledì. Non è semplice preparare una gara contro questa Juve in due giorni, dovremo fare il massimo sapendo che incontreremo gli invincibili. Abbiamo interpretato bene sia la fase difensiva che quella offensiva. Quando c'è stato da soffrire, lo abbiamo fatto tutti insieme. Oggi forse avremmo meritato qualche gol in più, ma va bene così".

Primo tempo che consolida l’atteggiamento vivace ed esplosivo visto nella gara di Palermo. Con i biancocelesti che vanno subito all’assalto della porta avversaria ed hanno ragione al 6’ quando Cosic intercetta di mano un tiro scoccato da Parolo su invito di Miro Klose. E’ Candreva a trasformare la massima punizione. La Lazio potrebbe chiudere la gara in più occasioni. Ma è Onazi al 44’ a legittimare la supremazia territoriale con un triangolo chiesto allo stesso Klose che permette al nigeriano di mettere il proprio sigillo all’incontro.

Il secondo tempo potrebbe anche non giocarsi, visto che tutto ciò che c’era da dire era stato detto. I ritmi si abbassano i rischi che prende la Lazio sono minimi e anzi il rammarico è che il risultato potrebbe essere stato più rotondo. Alla fine dei 90 minuti in definitiva si può dire che i segnali sono positivi. E come dice a fine gara Santiago Gentiletti a ‘LSR’: “E’ una cosa molto importante per poter arrivare in Europa. Quando l'azione parte bene da dietro, il centrocampista o l'attaccante si trovano bene. Abbiamo giocato una buona partita, vogliamo andare tutti verso lo stesso obiettivo. Sappiamo che contro la Juventus sarà una gara molto difficile, hanno vinto tutto in questi ultimi due anni, ma noi abbiamo le nostre armi e dobbiamo fare una grande partita come quella di oggi”.

di Foto Sport & Notizie (fotosportnotizie@gmail.com)
Megacalcio

Reazioni:

0 commenti:

Posta un commento