Remax Intemporal II
IMAGE-3 IMAGE-2 IMAGE-5 IMAGE-4 IMAGE-6 IMAGE-7 IMAGE-1

mercoledì 8 febbraio 2017

Calcio. Il Real Madrid rilancia con la Superlega europea


Foto: Record.pt
Una relazione, quella con la Liga spagnola ormai deteriorata da tempo. Il Real Madrid rilancia l'idea della Superlega europea. Progetto che non sarà però possibile prima del 2021 - come fa sapere il quotidiano portoghese 'A Bola'.

Lo spostamento della gara con il Celta Vigo è la goccia che ha fatto traboccare il vaso nei rapporti tra il club 'Merengues' e la Liga spagnola. Torna quindi all’attualità un tema in passato già affrontato più volte. L’idea è di riunire i principali club europei. In questo momento ha solo i tratti di una minaccia. Essendoci comunque già c’è l’accordo per il triennio 2018-2021 tra Eca (Associazione Europea dei club) e Uefa per le prossime competizioni continentali. Il progetto è quindi realizzabile solo a partire dalla stagione 2021-22.

Il tema è tornato forte sui tavoli nei giorni passati rilanciato dai quotidiani di Madrid, 'As' e 'Marca'. E quella che si potrebbe aprire nei prossimi anni è una vera e propria guerra politica tra club e leghe nazionali. Se non si accettasse il fatto che la Superlega europea è semplicemente la massima serie a cui si accede vincendo e finendo nei primi posti dei rispettivi campionati nazionali, anche se le idee sono molte e controverse. La maggiore resistenza viene dai club inglesi. Soprattutto in questo momento in cui l’isola britannica ha votato il c.d. ‘Brexit’. La proposta più verosimile è, comunque, che la Superlega vada a sostituire la Champion’s League.

È un’idea che esiste da molto tempo – dice Rummenigge presidente della ECA. Nel futuro vedo un campionato a 20 squadre a rappresentare Italia, Inghilterra, Spagna, Germania e Francia”. I giornali spagnoli, da parte loro, immaginano la presenza fissa dei maggiori club europei senza promozioni e retrocessioni. Come invece riferisce ‘A Bola’ dopo quelle dichiarazioni del presidente Rummenigge e prima dell’accordo con la Uefa. È stata discussa la possibilità di una competizione più allargata che comprenda per lo meno anche Russia, Portogallo e Turchia. Insomma il tema risulta assolutamente in una fase embrionale, ma la volontà da parte delle massime istituzioni europee non manca.

di Foto Sport & Notizie (fotosportnotizie@gmail.com)

Reazioni:

0 commenti:

Posta un commento