verdericaricabile.it - il numero verde 800 ricaricabile

domenica 18 marzo 2018

Russia 2018. Inghilterra in dubbio. Italia alla finestra.


Foto: LaPresse
L'uccisione dell'ex-spia sovietica a Londra sta creando fratture nei rapporti tra Cremlino e Buckingam Palace. A rischio la partecipazione dei rosso-crociati ai prossimi mondiali in Russia - 'Gazzetta dello Sport'. Il tutto mentre tra Corea e Usa si respira un clima di "distensione". E la Fifa annuncia l'utilizzo del Var ai Mondiali 2018.

Quello che si sta creando tra Russia e Regno Unito è un vero e proprio caso internazionale. La morte per avvelenamento di Sergei Skripale e della figlia Yulia potrebbe innescare una serie di reazioni a catena diplomatiche i cui risultati si possono solo immaginare. Intanto, in Russia, è tempo di elezioni e Putin non pare avere avversari, per quello che sarebbe il suo quarto mandato consecutivo. Nella controversia si inserisce anche Trump che licenzia il Segretario di Stato per essersi schierato sulle posizioni di Londra. Accuse incrociate da parte della Duma: "E' una questione di servizi segreti, sono stati quelli britannici ad aver ucciso Skripale" - fanno sapere da Mosca.

Tutt'altro che facile la soluzione. Però nel frattempo i prossimi Mondiali di Russia rischiano seriamente di venire disputati altrove. Si temono ripercussioni e la crescita della tensione internazionale. Mentre da più parti in Inghilterra si pensa di non lasciare partire la nazionale. La Regina, grande appassionata di calcio ha già dichiarato che non sarà presente. E' questo il tema di dibattito a Westminster. Così il deputato Woodcook: "La decisione dovrebbe essere condivisa da Governo, tifosi e Football Association. Nessuno deve sentirsi obbligato e non sto chiedendo il ritiro unilaterale della Nazionale". Il C.T dell'Inghilterra Southgate non ne vuole proprio sapere, molto 'diplomatico' nelle dichiarazioni: "Siamo di fronte a un problema serio, ma noi ci stiamo preparando per il Mondiale. Rispetterò le decisioni dei singoli giocatori".

L'Italia di Di Biagio si prepara per due gare di prestigio. Contro Argentina e Inghilterra saranno tutt'altro che amichevoli. Si parla dell'Italia che verrà e dei moduli su cui il c.t. italiano sta ragionando. Sarebbe il 4-3-3 l'ipotesi più probabile. Con Buffon; Florenzi, Bonucci, Chiellini; Spinazzola; Pellegrini (o Parolo), Jorginho, Verratti; Chiesa (o Candreva), Immobile e Insigne. Il ripescaggio last-minute a Russia 2018 non è escluso.

di Foto Sport & Notizie (fotosportnotizie@gmail.com)

Reazioni:

0 commenti:

Posta un commento