verdericaricabile.it - il numero verde 800 ricaricabile

venerdì 8 giugno 2018

Lazio, Anderson può uscire. Ecco Acerbi e Wesley.


Foto: Verissimo da calcionews24.com
C'è tanto da fare in casa Lazio per rinforzare l'organico. E puntare la prossima stagione al podio Champion's.

Dagli ultimi sondaggi Felipe Anderson è più lontano dalla Capitale. Destinazione Londra, dove il West Ham avrebbbe pronta la borsa con i 40 milioni chiesti da Lotito. Abbastanza concorde, ormai, l'opinione sul tema. «Tutti si sono sempre aspettati molto da lui - dice Vincenzo D'Amico alla 'Gazzetta dello Sport' - quel tipo di responsabilità l’ho avuta anche io e non è facile gestirla. Per questo forse Felipe ha bisogno di andarsene per trovare nuovi stimoli».

Capitolo Milinkovic. A fronte di vagonate di euro sarà difficile tenerlo a Formello. Per contro la Lazio non si può permettere di privarsi contemporaneamente di giocatori come il serbo e Anderson. Sergej Milinkovic è l'oggetto del desiderio di grandi club come Real Madrid, Manchester United e Psg, tra i pochi a poter sborsare certe cifre. Al giocatore però non dispiacerebbe Torino come destinazione, dove c'è anche il fratello. Oggi, tra l'altro, un suo like sulla frase «Nella Juve che vorrei solo Milinkovic-Savic Sergej» ha scatenato il putiferio social. E, in una situazione di mercato come questa, può avere dei significati. Il giocatore è poi tornato sui suoi passi e ha tolto il 'Mi piace'.

Altre operazioni. Molto vicini all'accordo per Acerbi. Il giocatore del Sassuolo piace molto a Inzaghi che in questo modo inserisce esperienza e affidabilità in un reparto dove, peraltro, mancavano italiani. Nell'operazione potrebbe rientrare Cataldi, che con il neo-tecnico neroverde De Zerbi ha vissuto una discreta esperienza a Benevento l'anno passato. Nel reparto arretrato attenzionato il brasiliano Verissimo del Santos, in caso di partenza di uno tra Bastos e Wallace. Igli Tare inoltre, come noto, monitora costantemente talenti in campionati minori. Per sostituire Anderson, su tutti il nome di Sardar Azmoun. Il calciatore iraniano sarà protagonista in Russia, e sarà un buon momento per testarlo su palcoscenici importanti. Per l’attacco, molto prossima alla chiusura la trattativa per il ventunenne brasiliano Wesley dal Bruges per il ruolo di vice Immobile. Infine un opportunità sarà offerta a Neto e Jordao che, comunque, nella Primavera biancoceleste hanno fatto vedere cose discrete. Ma attenzione anche a Rossi, bomber di razza scuola-Inzaghi.

di Foto Sport & Notizie (fotosportnotizie@gmail.com)

Reazioni:

0 commenti:

Posta un commento