Remax Intemporal II
IMAGE-3 IMAGE-2 IMAGE-5 IMAGE-4 IMAGE-6 IMAGE-7 IMAGE-1

mercoledì 15 ottobre 2014

~ Sport. Calcio. Under 21. Italia – Slovacchia 3 : 1


fotosportnotizie.com

I ragazzi di Mr. Di Biagio si qualificano alla fase finale degli Europei di categoria in programma a Giugno prossimo in Repubblica Ceca.

Una gara che però, ancora una volta lascia insoddisfatto il tecnico azzurro: “Per diventare una squadra “top” dobbiamo lavorare. Il primo tempo ci siamo comportati bene, ma il secondo è da rivedere.” L’ Italia inizia la gara in attacco e trova il gol al 4’ del primo tempo con Bernardeschi che con una “palla sotto” coglie Rusov fuori dai pali. Gli azzurrini insistono perché vogliono chiudere la gara e al 14’ trovano il raddoppio con Belotti su rigore. E poi al 34’ poco prima di andare al riposo Duda lascia gli ospiti in 10 per doppia ammonizione.

“Mi sembra che le cose stiano andando bene” dice il Presidente della Figc Tavecchio intervistato nella ripresa: “La Nazionale maggiore ha vinto 4 gare su 4. Oggi stiamo andando agli Europei di categoria e abbiamo la possibilità arrivando ai quarti di finale di guadagnarci l’accesso alle Olimpiadi di Rio 2016. Inoltre stiamo cercando di creare maggior valore intorno alla nazionale Under 21, anche perché questi ragazzi sono giovani, ma ampiamente all’altezza di giocare ai massimi livelli e dobbiamo ringraziare la RAI per lo sforzo che sta facendo sul piano della comunicazione”.

Nel secondo tempo l’ Italia entra in campo un po’ rilassata. Gli ospiti rinforzano il centrocampo con Lobotka per Paur. Mentre la panchina azzurra sostituisce Viviani infortunato con Benassi. Al 17’ arriva il gol della Slovacchia grazie al neo-entrato Lobotka che liberandosi, dal limite con un pallonetto trova Bardi impreparato. A questo punto il direttore di gara scozzese perde il controllo della gara. Prima non vede un fallo ai danni di Belotti che si infortuna e viene sostituito con Longo. Al 28’ fischia un rigore per la Slovacchia e poi su indicazione del suo assistente assegna l’angolo. “Mai vista una cosa del genere” dice il tecnico slovacco Ivan Galad. Nei cinque minuti successivi gli ospiti perdono le staffe e vengono espulsi prima il Team Manager, poi il numero 15 Zrelak che lascia i suoi in 9 e l’allenatore stesso. L’Italia al 45’ chiude la gara, con Longo che messo a tu per tu con il portiere, prima lo supera e poi da posizione defilata fa gol.

di Foto Sport & Notizie (fotosportnotizie@gmail.com)

Reazioni:

0 commenti:

Posta un commento