Remax Intemporal II
IMAGE-3 IMAGE-2 IMAGE-5 IMAGE-4 IMAGE-6 IMAGE-7 IMAGE-1

giovedì 13 agosto 2015

Calcio. L’ex Jugoslavia, oro del calcio | Foto Sport Notizie


I giocatori stranieri totali nella Serie A sono 296. I più numerosi sono i giocatori provenienti dalle regioni balcaniche, in tutto 47. Davanti ai 40 brasiliani e ai 33 argentini.

La maggioranza dei giocatori dell’ex Jugoslavia sono croati(16). La Croazia è anche il paese con il ranking Fifa più alto. La Serbia per presenze nel campionato italiano è la seconda con 14 giocatori. Seguono Slovenia, Bosnia, Macedonia e Montenegro. Peraltro è da sottolineare che solo croati e sloveni sono considerati comunitari. Gli altri nel caso non abbiano il doppio passaporto sono assimilati ad extra-comunitari.

In Italia non ci sono giocatori kosovari perché il Kosovo non è presente nelle mappe geopolitiche. Infatti non esiste né come Stato né come federazione riconosciuta da Uefa e Fifa. La nazionale del Kosovo è stata però creata nel 2014 e può giocare amichevoli, ma non può esporre la bandiera e suonare l’inno. Molti giocatori fuggiti da queste terre in tempi di guerra hanno acquisito nazionalità europee, la maggior parte hanno trovato rifugio in Svizzera. Come ad esempio i kosovari Behrami, Shaqiri, Xhaka e il laziale Cana che invece ha acquisito la nazionalità albanese.

L’entrata di alcuni di questi paesi nell’Unione Europea è stata una grande opportunità per molti calciatori per cercare fortuna nei campionati del Vecchio Continente. Soprattutto croati e sloveni, ma a cascata anche bosniaci e serbi. Se si provasse a riunire questi giocatori in un unica Nazionale forse sarebbe una delle più forti del Mondo. Vista la quantità di talenti che in questi anni sono stati in grado di sfornare. «La realtà è che chi compra da noi, e intendo noi ex jugoslavi, sa di andare sul sicuro, anche più che con brasiliani e argentini. Poi c’è una questioni di costi: a parità di livello, un giocatore slavo costa la metà di un italiano, parlo di atleti medi presi spesso per completare le rose» - dice Marko Nataletilic procuratore slavo ed esperto del mercato balcanico.(corriere dello sport)

di Foto Sport & Notizie (izerbesi@yahoo.it)

Reazioni:

0 commenti:

Posta un commento