Remax Intemporal II
IMAGE-3 IMAGE-2 IMAGE-5 IMAGE-4 IMAGE-6 IMAGE-7 IMAGE-1

venerdì 8 aprile 2016

Calcio. Porto. Dura protesta contro il presidente Pinto Costa


Nei giorni scorsi si è registrata una dura protesta contro il presidente del Porto Jorge Nuno Pinto da Costa. Sono stati lanciati petardi ed esibiti striscioni critici sulla gestione.

La stampa portoghese ha diffuso fotografie relative agli striscioni con scritte azzurre su sfondo bianco. I colori sociali dell' FC Porto, a cui il dirigente, 78 anni è legato dal 1982. E alla cui presidenzia si accinge a ricandidarsi nuovamente."Je suis... commisionista", recitava uno dei cartelli esposti davanti alla sua abitazione da una gruppo di tifosi inferociti.

Il riferimento è alle commissioni milionarie pagate dal club lusitano per alcuni recenti trasferimenti, che vedono suo figlio e agente Alexandre Pinto da Costa uno dei maggiori beneficiari. Come alcuni documenti confidenziali divulgati dal portale ‘FootballLeaks’ evidenziano. Situazioni che comunque attendono di essere verificate e confermate dal club stesso e dalle istituzioni portoghesi. La stagione corrente peraltro per i ‘Dragoes’ è piuttosto deludente. Sono già due anni che non si ottengono risultati importanti, a cui club e tifosi sono abituati. Ciò ha messo la società in uno stato di crisi sia a livello sportivo che istituzionale.

Le critiche non hanno risparmiato Pinto da Costa stesso. La cui presidenza e gestione non aveva mai assistito a critiche di nessun genere da 30 anni circa. La società biancoazzurra capitanata da Iker Casillas, occupa al momento la terza posizione nella Primera Liga. La sconfitta contro il fanalino di coda Tondela (0-1) tra le mura amiche, ha tolto le restanti speranze di riabilitare la stagione fallimentare. (SPORT.ES)

di Foto Sport & Notizie (fotosportnotizie@gmail.com)

Megacalcio

Reazioni:

0 commenti:

Posta un commento